Notizie Locali Cronaca

Continue telefonate a sfondo erotico in negozio, 40enne denunciato per stalking

Rintracciato dai carabinieri: l'uomo era stato protagonista di vari casi in tutta Italia

Print Friendly and PDF

Dal mese di dicembre una donna casentinese, titolare di un pubblico esercizio, aveva incominciato a ricevere sull’utenza fissa di quest’ultimo, diverse telefonate a sfondo erotico – sessuale che in base al tenore delle frasi rivolte dall’anonimo interlocutore, avevano ingenerato nella donna un perdurante stato di tensione, paura, tanto da costringerla a cambiare abitudini di vita, percorsi giornalieri e luoghi abitualmente frequentati.

I Carabinieri raccolta la denuncia hanno avviato una meticolosa attività di indagine volta ad identificare il “maniaco” e che legame potesse avere avuto con la vittima.

In breve tempo sono risaliti ad un 40enne italiano, operaio, residente in Toscana, pluripregiudicato per reati specifici. L’uomo infatti nel corso degli anni è stato condannato più volte per molestie a carattere sessuale, condotte proprio mediante il telefono.

I Carabinieri hanno ricostruito una vicenda dai contorni abbastanza oscuri. Innanzitutto hanno scongiurato legami con la vittima, scelta per puro caso dopo che il numero di telefono fisso del suo esercizio commerciale era stato immesso sul web per la promozione di articoli commerciali. L’uomo, negli ultimi mesi, aveva molestato un sostanzioso numero di donne residenti in Campania, Puglia, Lombardia, Lazio e Toscana. Singolare il modus operandi: per sfogare le proprie pulsioni, ricercava su un noto sito di e-commerce, utilizzato anche per proposte lavorative, numeri di telefono e fotografie di aspiranti babysitter, cassiere e commesse. Si proponeva come datore di lavoro, stabiliva un contatto telefonico che già dalla prima circostanza sfociava in turpiloqui e proposte sessuali. Non risulta che siano state effettivamente e fisicamente incontrate donne, né che nessuna sia rimasta vittima di ulteriore violenza, a parte quella verbale nel corso delle telefonate, così come per la donna casentinese. Sono ancora in corso indagini per identificare ulteriori vittime e comprendere chi tra le vittime sia intenzionata a sporgere denuncia.

Nel caso della donna casentinese, le semplici molestie si sono tramutate in una vera e propria persecuzione, tanto che i Carabinieri di Bibbiena hanno proceduto con il cosiddetto codice rosso. La reiterazione delle telefonate, infatti, unite al timore della donna per la propria incolumità e il mutamento delle sue abitudini di vita hanno reso configurabile il reato di stalking, più grave delle molestie. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

Redazione
© Riproduzione riservata
13/02/2020 08:51:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Maxi controllo da parte dei carabinieri di Arezzo nel weekend per droga e alcol >>>

Sansepolcro, web illecito: nei guai coniugi campani per il reato di truffa aggravata >>>

Scontro nella notte in A1 fra autotreni in Valdarno: un ferito >>>

Incidente stradale nella superstrada E45 >>>

Tragedia in Val Gardena: imprenditore aretino perde la vita sulle piste da sci >>>

Cade all’interno del Bike Park di Gubbio: intervento del soccorso alpino dell’Umbria >>>

E45 senza barriere, scatta la petizione: c'è pure Federconsumatori con gli utenti >>>

Incidente stradale ad Arezzo: feriti due giovani in moto >>>

Per evitare di investire un cane finisce con il suo articolato fuori strada a San Giustino >>>

Confermati i sequestri dei beni agli ex amministratori di Banca Etruria >>>