Notizie Locali Cronaca

"Furti col mattone" nelle auto in sosta: sorpreso un 45enne aretino

Recuperata da parte degli agenti di Polizia anche parte della refurtiva

Print Friendly and PDF

Lo scorso 13 febbraio, il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è riuscito a rintracciare e denunciare M.D., un aretino di 45 anni, che del furto ha fatto una professione. In pieno centro cittadino il ladro si è avvicinato a una autovettura parcheggiata e con un sasso ha infranto il vetro laterale impadronendosi di una borsa lasciata sul sedile, al cui interno c’erano portafogli, documenti, carte bancarie, telefono cellulare, chiavi ed altri effetti personali. Gli equipaggi delle Volanti hanno iniziato subito una serrata attività di ricerca dell’autore e grazie alla collaborazione della vittima si sono prodigati nel seguire le tracce del segnale GPS inviato dal telefono cellulare rubato, riuscendo a localizzare il malvivente, che era ancora in possesso di parte della refurtiva, dopo averne immediatamente utilizzato una prima parte per acquistare della sostanza stupefacente. Il soggetto, ben noto alla Squadra Volanti aretina, è stato già tratto in arresto più volte nel corso del 2019 e vanta numerosi precedenti per rapina, furto aggravato e danneggiamento. La tecnica che ha utilizzato nell’ultimo periodo per procurarsi contante e piccoli beni da scambiare per droga era sempre la stessa: si aggirava tra le auto in sosta alla ricerca di borse lasciate incustodite sui sedili portando con sé un mattone o grosse pietre, da utilizzare per infrangere i vetri del finestrino, per poi asportare velocemente tracolle e pochette. La scorsa settimana la sua attività si è interrotta quando è stato rintracciato dai poliziotti della Questura di Arezzo, ai quali il pregiudicato ha indicato i luoghi dove ritrovare parte della refurtiva di precedenti colpi messi a segno.

La borsa appena rubata è stata immediatamente riconsegnata alla proprietaria con tutti gli effetti personali che è stato possibile recuperare, mentre proseguono le indagini per attribuire a M.D. ulteriori furti perpetrati con le medesime modalità; con ogni probabilità si tratta di un numero considerevole.

Redazione
© Riproduzione riservata
18/02/2020 13:11:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Auto come ariete contro la tabaccheria di Selci, ladri via con la slot machine >>>

Il cordoglio del consiglio provinciale di Perugia per la morte della madre di Bacchetta >>>

Città di Castello: morta Dina Ciribilli, la madre del sindaco Luciano Bacchetta >>>

Partono i tamponi "drive through" anche a Bagno di Romagna >>>

Incendio in un'abitazione a Cerbara di Città di Castello >>>

Covid-19: 6 positivi oggi in provincia di Arezzo, di cui 4 dalla Valtiberina >>>

Città di Castello: denunciate tre persone, una per tentato furto e due per furto aggravato >>>

Falsi mediatori di aste truffano anziano nell'acquisto di un trattore >>>

Chiude la badante di Anghiari dentro la stanza per punizione, denunciato 80enne >>>

Morte due anziane a Castelfranco di Sopra: erano positive al Covid-19 >>>