Notizie dal Mondo Cronaca

Il sindaco di Mentone chiede a Macron un cordone sanitario al confine italiano

I francesi guardano con apprensione a ciò che sta succedendo ai vicini di casa

Print Friendly and PDF

Sono i nostri vicini di casa. E anche loro hanno paura: stavolta di noi. Così i francesi guardano con apprensione a quel che sta succedendo a un passo dai loro confini. Tanto che il sindaco di Mentone ha rilanciato la sua proposta a Parigi per blindare le frontiere: più filtri per chi arriva dal grande sorvegliato d’Europa. Claude Guibal ha chiesto al governo Macron l’attivazione urgente di un piano sanitario che preveda, tra l’altro, «maggiori controlli alle frontiere e rinforzo del cordone sanitario con l’Italia visto l’alto numero di contagi da coronavirus». Un filtro che coinvolgerebbe moltissimi cuneesi proprietari di seconde case in Costa azzurra. Ma potrebbe avere ripercussioni indirette anche per il turismo di ritorno dei francesi e dei monegaschi che in questi giorni hanno preso d’assalto la Riserva Bianca per le settimane dello sci. Alimentando, dunque, altra benzina sul fuoco della psicosi di massa. 

Il sindaco di Limone, Massimo Riberi, ha convocato per oggi la giunta. Tra i punti all’ordine del giorno anche la situazione coronavirus e «gli eventuali confronti da avviare con i vicini d’Oltralpe sul tema» dice. Nel frattempo fa suo l’invito al buonsenso: «Rimaniamo cauti e non creiamo allarmismo. Anche perché la gente, almeno qui, sta rispondendo con i piedi per terra: in questi giorni in cui Limone parla francese, con moltissimi ospiti in arrivo dalla Costa Azzurra, non ho visto una sola mascherina in paese. Certo, tutti ne parlano ma nessun straniero, a quanto mi risulti, ha deciso di andarsene per timore di un ipotetico contagio. Dunque atteniamoci alle indicazioni del Governo». E un invito a fare squadra ed evitare polemiche sterili arriva anche dal presidente della Provincia Federico Borgna: «Non ho alcuna intenzione di creare una contrapposizione con il sindaco di Mentone. Mi tengo il mio: non c’è alcun motivo, ovviamente, perché i cittadini francesi non vengano da noi. Ci sono regole recepite a livello territoriale. A quelle atteniamoci». 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
26/02/2020 14:17:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Coronavirus: oltre 50mila i morti in Europa >>>

Tangenti in cambio di voti per assegnare i Mondiali di calcio, i nomi dei corrotti >>>

Johnson è in terapia intensiva >>>

Francia, record di 600 morti in 24 ore >>>

Coronavirus: vietare i mercati di fauna selvatica in tutto il mondo e rispettare la natura >>>

Ecuador, 4000 bare di cartone per poveri >>>

Addio a Shirley Douglas, attrice attivista e madre di Kiefer Sutherland >>>

Coronavirus: Boris Johnson positivo al virus, ricoverato in ospedale >>>

Coronavirus: 60mila morti nel mondo oltre 1,2 milioni di casi >>>

Bimba di quattro anni si perde nel bosco: salvata grazie al suo cane >>>