Notizie Locali Comunicati

Covid-19: a Città di Castello un mazzo di fiori ai cimiteri chiusi

Per ricordare tutti i defunti. Bacchetta e Secondi: "Gesto simbolico"

Print Friendly and PDF

Un mazzo di fiori all’ingresso dei cimiteri comunali in onore e ricordo di tutti i defunti compresi coloro che sono scomparsi a causa del Coronavirus. La vigilia di Pasqua composizioni floreali verranno sistemate, quale gesto simbolico, all’interno dei cimiteri grazie alla collaborazione del servizio comunale, i custodi delle strutture e la Cooperativa il Poliedro. I cimiteri sono chiusi con ordinanza sindacale n. 105  del 16.03.2020  prorogata con la n.184 del 03.04.2020, le attività del Custode e dell'Ufficio Cimiteri (responsabile Walter Barbanera) sono rimaste operative per le funzioni amministrative nonché per quelle di custodia, vigilanza e controllo. Pertanto, se pure la manutenzione ordinaria nei 47 cimiteri comunali è sospesa, lo stato manutentivo dei cimiteri è monitorato al fine di scongiurare situazioni di pericolo e per la conservazione dei beni che rivestono, in molti casi, natura culturale. Gli uffici continuano ad avere i consueti orari di apertura, se pure a distanza con contatto telefonico o tramite posta elettronica. La particolare situazione data dall'emergenza sanitaria, come disposto da circolare del Ministero della Salute nonché da linee di indirizzo della Regione, ha richiesto l'adozione di più stringenti procedure per la sepoltura dei defunti; per questo la struttura comunale con il supporto del Custode dei Cimiteri, ha ridotto i tempi ricevendo H24 le comunicazioni da parte delle agenzie di onoranze funebri in modo da processarle e permettere le pratiche funerarie in tempi più ristretti. L'emergenza ha indotto anche a variare alcune procedure amministrative prontamente affrontate dagli uffici Comunali coinvolti (Ufficio Stato Civile e Ufficio Cimiteri). L'Ufficio Cimiteri è in quotidiano contatto con il Custode delle strutture per ogni eventuale attività straordinaria che dovesse emergere dai controlli periodici e per quanto al raccordo con le Agenzie Funebri a cui va un particolare ringraziamento per la loro funzione e lo straordinario compito che sono chiamate a svolgere in questo particolare momento di Emergena Covid-19.  “Con l'ormai prossima ricorrenza di Pasqua, l'Amministrazione Comunale – hanno precisato il sindaco, Luciano Bacchetta e il vice-sindaco, assessore ai lavori pubblici, Luca Secondi - intende confermare la propria vicinanza a tutti i defunti e alle famiglie, soprattutto in questo momento in cui i congiunti non hanno possibilità di accesso ai luoghi di sepoltura. Così, in stretta collaborazione con il Custode dei Cimiteri, il servizio comunale e la Cooperativa Poliedro, si andrà a porre una composizione floreale agli ingressi degli stessi. L’iniziativa, nasce dall’esigenza di voler testimoniare un messaggio di vicinanza nell'imminente periodo pasquale ,cosa che non è consentita fare a noi tutti nei confronti dei nostri defunti: un messaggio che l’amministrazione comunale riteneva doveroso e giusto, al di là delle proprie appartenenze religiose. Un gesto che testimonia come una comunità – concludono Bacchetta e Secondi - sta insieme anche e soprattutto attraverso azioni di questo tipo che provano a infondere messaggi positivi in un periodo in cui tutto è limitato e contratto.”

Redazione
© Riproduzione riservata
09/04/2020 20:37:07


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

"Fase 2" a Città di Castello: chiusura delle attività alle 23.30 fino al 31 maggio >>>

No a ulteriori balzelli sulla carne: approvata la mozione in consiglio regionale a Firenze >>>

Positivi a domicilio, sono tutti guariti a Sansepolcro >>>

Giuseppe Fanfani: «Il suo nome nelle chat sull’inchiesta Csm compromette profilo di garanzia» >>>

Coronavirus a Città di Castello: “un nuovo guarito. Partono i test sierologici" >>>

Finiamola!!! >>>

Arezzo, la "fase 2" comincia con quasi 2 milioni di euro >>>

Città di Castello, Bacchetta su movida: "Chiusura alle 23.30 fino al 7 giugno" >>>

Monte San Savino taglia le tariffe dei servizi di trasporto e mensa >>>

“Umbria bella e sicura”: la Regione Umbria si dimentica di far inserire l’Alta Valle del Tevere >>>