Notizie Locali Comunicati

Il sindaco Carizia: “La lotta alle mafie è una lotta per la nostra libertà”

Giornata Nazionale della Legalità

Print Friendly and PDF

Sabato 23 maggio, anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della loro scorta, Umbertide ha commemorato la Giornata Nazionale della Legalità.

All'esterno del Municipio, seguendo l'invito di Maria Falcone (sorella di Giovanni e presidente dell'omonima Fondazione) e dell'Anci  è stato esposto un lenzuolo bianco per ricordare le vittime innocenti delle mafie.

Inoltre, alle ore 17.57,  ora in cui 28 anni fa venne compiuto l'attentato, il sindaco Luca Carizia, con la fascia tricolore, simbolo dell'unità nazionale e dei principi costituzionali, ha rispettato un minuto di raccoglimento.

“Il sacrificio di Giovanni Falcone, di Francesca Morvillo, di Paolo Borsellino e di tutti coloro che pagarono con la propria vita l'impegno contro la mafia – afferma il sindaco Luca Carizia – è più vivo che mai e deve servire a noi ed ai nostri giovani per continuare l'opera di chi è caduto per il bene del nostro Paese. La legalità deve essere per le nuove generazioni una guida per il loro e il nostro futuro: la lotta alle mafie è una lotta per la nostra libertà. Quest'anno, con le celebrazioni per il 23 maggio, visto il periodo di emergenza da Covid-19, è stato onorato l’impegno dei numerosi operatori della  sanità, dei volontari, delle forze di Polizia statali e locali, di tutti coloro che non si sono mai fermati e sono ogni giorno impegnati nel soccorso, nella cura e nelle azioni di contrasto e di contenimento del virus. A tutti loro va il più alto attestato di riconoscenza da parte della nostra comunità”.

 

Redazione
© Riproduzione riservata
23/05/2020 19:02:10


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Beni confiscati alle mafie, in Toscana 141 immobili: 43 sono nell'Aretino >>>

Marinoni (Confcommercio): "Il divieto di asporto è una condanna a morte per i piccoli bar" >>>

Città di Castello: disagi agli uffici postali, interpellanza di Castello Cambia >>>

Salus-bus: un racconto itinerante del disagio al tempo del Covid >>>

Una Cittadella della salute al Pionta: la mozione di Marco Casucci in Regione >>>

Ad Arezzo torna attivo il servizio di Bike e Car Shating >>>

Mozione de La Sinistra per Castello sull'edilizia residenziale pubblica >>>

Verso la scuola in sicurezza, “evitiamo assembramenti” >>>

Toscana ancora in zona gialla ma è iniqua la restrizione per l’asporto di bevande >>>

Sanità, Veneri-Dini (Fdi): “Il fallimento delle aree vaste è sotto gli occhi di tutti" >>>