Notizie Locali Eventi

Il primo cantiere creativo, la Street Art mette le radici nel cuore di Sansepolcro

E’ in corso l’opera di Ninjaz, noto writer fiorentino. Ecco il progetto che si svilupperà

Print Friendly and PDF

Un percorso a tappe che porterà Sansepolcro ad essere sempre più legata alla Street Art, in continuità con la mostra di Banksy e con un nuovo modo di concepire l’arte e la sua diffusione. Presentato questa mattina “L’Arte in-strada Cultura della Pace”, un progetto voluto dall’Amministrazione Comunale di Sansepolcro in collaborazione con l’associazione “Cultura della Pace” e con il concittadino @Rw1392. Alla presentazione c’erano il sindaco Mauro Cornioli, l’assessore Gabriele Marconcini, Leonardi Magnani e Riccardo Lorenzi per l’associazione “Cultura della Pace”.

La presentazione del progetto ha preso spunto dalla performance live che, partita ieri, terminerà domani, ed è realizzata a titolo gratuito da Ninjaz, noto writer fiorentino. Utilizzando il cantiere edile della Chiesa di Sant’Agostino, sta creando la prima opera che sarà parte integrante di un “cantiere creativo”, fortemente voluto dal Comune.

“La città sarà resa più viva e interessante da queste opere, tutte dedicate al tema della cultura della pace – ha spiegato Marconcini – L’inaugurazione vera e propria del progetto è in programma il 31 luglio alle 5 del mattino, in occasione dell’anniversario dell’abbattimento della Torre di Berta. Un orario particolare, già sperimentato e che è piaciuto molto”.

“L’intenzione è di comunicare l’importanza, per Sansepolcro, di essere una città della cultura della pace e contestualmente affrontare in modo propositivo la questione degli atti vandalici, instaurando un dialogo con i nostri ragazzi – ha spiegato il sindaco – Sarà quindi, anche l’occasione per riqualificare alcune zone della nostra città. Il turismo che sta ripartendo e che stiamo vedendo a Sansepolcro, avrà una leva in più su cui contare. Coinvolgeremo tutto il centro storico, in modo che la mostra di Banksy non termini al portone del Museo Civico ma che esista un percorso esterno che porti il visitatore a girare la città, sia attraverso le opere realizzate in loco dai writer sia attraverso la stampa di opere che verranno affisse sulle porte dei negozi chiusi, sulle finestre murate e in quegli angoli che necessitino di una rivitalizzazione”.

“Volevo rendere omaggio alla città di Sansepolcro e lo faccio con questa opera che, oltre alla scritta ‘L’Arte in-strada Sansepolcro Cultura della Pace’, prevede il disegno delle vostre quattro torri - ha commentato Ninjaz – La Street Art si sta sempre più espandendo, non solo nelle grandi città ma anche nei piccoli centri perché è una forma di comunicazione sana ed ha tanti appassionati”.

Una parte delle tavole verrà poi messa in vendita all’asta alla galleria Mercati. L’amministrazione comunale ringrazia l’associazione “Cultura della pace” per aver finanziato l'acquisto dei materiali utilizzati dal writer e per l’impegno che dimostra nel sensibilizzare i cittadini su temi così importanti.

Redazione
© Riproduzione riservata
08/07/2020 14:49:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Eventi

Un momento di preghiera al Santuario della Madonna di Canoscio >>>

Un sogno diventato realtà: il "Tappeto dei Ricordi" a Sansepolcro >>>

Oggi l'apertura al pubblico del percorso museale “I colori della Giostra” >>>

Testimonianze di viaggio negli scatti di Dante Donati >>>

A settembre ad Anghiari l'edizione speciale della Mostra dell'Artigianato: i dettagli >>>

Ad Arezzo Pupo celebra i 40 anni di “Su di noi” >>>

Nel centro di Sansepolcro sta per aprire la mostra "I Ricordi" >>>

La Rsa di Pescaiola festeggia i cento anno di Virginia Milighetti >>>

Iacopo Bianchi è il vincitore di RidiCasentino 2020 >>>

Sansepolcro: festeggiati gli 80 anni di Pietro Besi detto "Zillone" >>>