Sport Nazionale Automobilismo (Nazionale)

Mini Challenge al Mugello: buon quarto posto in gara 2 per il tuderte Alessio Alcidi

Positivo esordio per il giovane Filippo Bencivenni della scuderia Speed Motor

Print Friendly and PDF

Una entusiasmante rimonta di Alessio Alcidi dalla 12esima alla quarta posizione in gara 2, un positivo esordio per Filippo Bencivenni e due ottavi posti per Daniele Pasquali. Questo il bilancio della Speed Motor nel week-end iniziale del Mini Challenge 2020, categoria “Pro”, all’autodromo internazionale del Mugello. A un sabato non foriero di soddisfazioni, è seguita una domenica che ha restituito senza dubbio fiducia, specie al pilota tuderte, che sta tornando a essere quello dei tempi migliori. Ma andiamo con la cronaca. La partenza di gara 1, quella del sabato pomeriggio, è subito caratterizzata dal ritiro di Lorenzo Nicoli, che aveva il quarto tempo di qualificazione: si procede con un secondo warm-up e la vera partenza scatta dopo 3 minuti dallo start del cronometro: sulla griglia, Alessio Alcidi (Mini Roma by Calla Racing) è decimo e Daniele Pasquali (A.D. Motor by Caal Racing) 13esimo, anche se il forfait di Nicoli fa guadagnare una posizione in automatico a entrambi; il campione uscente Gustavo Sandrucci parte in testa e vi rimarrà fino alla fine, seguito da Ivan Tramontozzi, ma alle loro spalle si registrano i primi colpi di scena: Andrea Tronconi finisce sulla ghiaia e la Mini di Paolo Maria Silvestrini, terza in quel momento, ha la peggio in un contatto con Andrea Gagliardini. Silvestrini, che divide la vettura con il giovane Filippo Bencivenni della Speed Motor, torna in pista, ma è fuori dai giochi. Nel frattempo, Alcidi è risalito fino alla sesta posizione (anche se staccato dal gruppetto degli inseguitori di Sandrucci) e Pasquali fino alla decima quando c’è ancora più di metà gara all’epilogo; si scompone in un frangente Alcidi, che dapprima è tallonato e poi superato da Tobia Zarpellon, ma le gomme creano qualche difficoltà e determinante in negativo è la successiva collisione con la vettura di Eduino Menapace a 4 minuti e mezzo dalla fine: Alcidi retrocede al 12esimo posto, che sarà anche il suo piazzamento finale, mentre la nona posizione di Pasquali diviene ottava (con pole in gara 2) per effetto dei 30” di penalizzazione inflitti a Gagliardini e, a sua volta, la decima di Silvestrini diventa nona, che però non produce vantaggi a Filippo Bencivenni (Melatini Racing) al via di gara 2. Nella tarda mattinata domenicale, è dunque Pasquali a stare davanti a tutti e vi resta nelle prime curve, poi arriva dalle retrovie Sandrucci che passa subito al comando e nel giro di pochi secondi Pasquali viene sorpassato da diversi concorrenti, ritrovandosi settimo davanti al genero Alcidi e con Bencivenni inizialmente 11esimo. Dopo aver superato Pasquali, Alcidi si piazza dietro gli scarichi di Menapace e con Di Fabio a ruota; i tre guadagnano una posizione per l’uscita di scena di Roberto Gentili, finito sulla ghiaia e la rimonta di Alcidi è solo all’inizio, perché supera Menapace, costretto a fermarsi per guai alla ruota anteriore sinistra e Tramontozzi - che si era fatto avanti - subirà di lì a poco la stessa sorte di Menapace. Quando manca poco più di un minuto più un giro, Alcidi è quarto e ha via libera davanti a sé, girando in 3’09” e recuperando ben 3”, fino ad avere sul mirino Gagliardini, ma oramai la gara è finita e ad aggiudicarsela è un determinato Tobia Zarpellon, il quale nel corso del penultimo giro sferra l’attacco decisivo a un Sandrucci che pareva avviato verso la doppietta di successi. “D’altronde, mi ha penalizzato la posizione in griglia di partenza – ha commentato Alcidi – anche se spero di aver messo a fuoco i punti deboli dell’auto, che stavolta ha risposto veramente bene. A metà della seconda gara, accusavo 13-14 secondi di ritardo, che alla fine sono riuscito a dimezzare; con gomme e assetti, che mi avevano penalizzato in gara 1 al di là di quanto successo con Menapace, dovremmo finalmente esserci e spero che quanto ho appena detto trovi conferma a Misano Adriatico”. Alcidi incamera 10 punti, Bencivenni conclude al sesto posto e ne conquista 6 (i primi nella “Pro”), così come Pasquali, che si classifica di nuovo ottavo e di conseguenza mette insieme due piazzamenti da 3 punti. “Anch’io ho un po’ sofferto con gli pneumatici – ha dichiarato Pasquali – uno dei quali si è bucato nel corso delle qualifiche, per cui ho dovuto ricorrere fin dalla gara del sabato al set nuovo e in quella della domenica ho montato le stesse gomme. La situazione ha cominciato a migliorare nella seconda metà di gara 2, quando mi sono trovato in linea con i tempi degli altri. Non male, insomma, anche perché quest’anno sono andato a punti fin dalla tappa di esordio”. Soddisfatto a metà Bencivenni per la sua prestazione: “Ho perso tempo nei primi tre giri – ha detto – perché avevo davanti due auto più lente. Dopo averle passate ho premuto sull’acceleratore, ma a due giri dal termine le gomme erano finite e quindi ho dovuto un tantino rallentare; peccato, perché avrei potuto se non altro contrastare chi stava davanti, ma per ciò che riguarda il mio debutto nella “Pro” va bene anche così”.

 Nella foto: la Mini John Cooper Works numero 38 di Alessio Alcidi 

Redazione
© Riproduzione riservata
21/07/2020 06:24:18


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Automobilismo (Nazionale)

Ferrari rossa, amaranto e con "lo spirito di Enzo": ecco la nuova SF21 >>>

Serie A1/f: Bartoccini Perugia a Chieri per il recupero della prima di ritorno >>>

Il Challenge Raceday Rally Terra stagione 2020-2021 non si ferma >>>

Civm: titolo tricolore nella Racing Start turbo ad Angelo Marino della Speed Motor >>>

Ultimo atto a Imola per Michele Fattorini nello Sport Prototipi >>>

Civm: posticipata per ora al 12 e 13 dicembre la disputa della Luzzi-Sambucina >>>

L'umbro Michele Fattorini protagonista nel tricolore dello Sport Prototipi a Monza >>>

Sport Prototipi: Michele Fattorini impegnato nel week-end a Monza >>>

A Monza l'atto conclusivo del Mini Challenge 2020 >>>

Settimo posto assoluto per Sergio Farris della Speed Motor a Cividale >>>