Notizie dal Mondo Cronaca

Afghanistan: donne in piazza contro il governo tutto al maschile, disperse con fruste e bastoni

I taleban: no alle manifestazioni non autorizzate

Print Friendly and PDF

Decine di donne afghane si sono riversate di nuovo in piazza, a Kabul e nella province di Parwan, Takhar, Badakhshan e Ghazni, per protestare contro il nuovo governo tutto al maschile. Le manifestazioni sono state duramente represse dai taleban tramite utilizzo di fruste e bastoni, con i quali sarebbero stati picchiati anche alcuni giornalisti, secondo testimoni citati da alcuni media stranieri. Le donne manifestanti rivendicavano il diritto, loro negato, di rappresentanza e protestavano contro il ritorno a un regime di oppressione. Tra gli slogan urlati per le strade si distinguevano «Nessun governo può negare la presenza delle donne» e «Lunga vita alle donne in Afghanistan». Il nuovo ministro dell’interno, Sirajuddin Haqqani, aveva poco prima emanato il divieto di proteste, cortei e manifestazioni, a Kabul e in tutte le province afghane, salvo previa autorizzazione del ministero della giustizia e degli interni. La motivazione è che le manifestazioni «disturbano la vita normale, molestano le persone» e creano problemi di sicurezza. Le conseguenze per i trasgressori, era stato annunciato, «saranno di loro responsabilità». Un documento ufficiale riporta le nuove linee guida per le manifestazioni: almeno 24 ore prima della manifestazione i dimostranti dovranno informare le autorità sugli scopi, gli slogan che saranno utilizzati, il luogo e l'ora dell’incontro. Le proteste di ieri si inseriscono nella serie di manifestazioni che in questi giorni stanno animando le piazze delle città, da quelle che rivendicano i diritti delle donne a quelle contro le violenze in Panshir. Il Fronte di resistenza nazionale dell'Afghanistan ha rivolto un appello alla comunità internazionale, l'Onu e altre organizzazioni regionali e internazionali per fermare il genocidio dei Talebani nella valle del Panshir. Ha quindi definito «illegale» il governo ad interim. La resistenza afferma che i Talebani continuano gli attacchi deliberati e su larga scala contro i civili. Hanno fatto ricorso a una «campagna continua di massacri di persone» in tutta la provincia dopo che la resistenza ha inflitto loro pesanti perdite in diverse parti del Panshir, si legge in una nota.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
09/09/2021 05:29:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Cina, le accuse a Lady Huawei sono “inventate” >>>

Crisi trasporti in Gran Bretagna: code ai distributori, non c’è benzina >>>

Biden: “I non vaccinati stanno mettendo a rischio la ripresa economica” >>>

Covid nel mondo, in Russia 828 morti in 24 ore >>>

Media spagnoli: Puigdemont arrestato in Sardegna >>>

Bild, ennesimo massacro di balene alle Isole Faroe >>>

Nazioni Unite, l’annuncio della Cina: “Smetteremo di costruire centrali a carbone all’estero” >>>

Caso Regeni, Pignatone: “Giulio è morto dopo essere stato torturato a lungo” >>>

La Corte Europea: “La Russia è responsabile dell’assassinio di Litvinenko” >>>

“Metta la mascherina anti-Covid”, e lui gli spara in testa e lo uccide >>>