Notizie Locali Economia

Marco Randellini è il nuovo Segretario Generale della Camera di Commercio di Arezzo-Siena

La Giunta camerale ha eletto anche Francesco Butali come nuovo Vice Presidente Vicario

Print Friendly and PDF

Si è tenuta questa mattina in Camera di Commercio la seduta di giunta nel corso della quale si è provveduto a due importanti nomine: Francesco Butali è stato eletto nuovo Vice Presidente Vicario mentre Marco Randellini è stato designato come nuovo Segretario Generale dell’Ente camerale.

Dopo la designazione da parte della Giunta, il Ministero dello Sviluppo Economico, con un apposito decreto, conferirà a Randellini l’incarico di Segretario Generale della Camera di Commercio di Arezzo-Siena

Marco Randellini, avvocato, coniugato con due figli, è in Camera di Commercio dal 2002; dopo cinque anni di esperienza come libero professionista a Firenze, è entrato nella amministrazione pubblica come Responsabile dell’Ufficio Legale del Comune di Città di Castello.

Laureato in Giurisprudenza ed in Scienze Politiche, abilitato al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori, ha ricoperto nell’Ente camerale l’incarico di Dirigente dell’Area Anagrafica-Certificativa, di Conservatore del Registro delle Imprese e di Direttore dell’Azienda Speciale “Arezzo Sviluppo” per poi divenire, dal marzo 2020, Segretario Generale facente funzioni.

Dopo la designazione, nel ringraziare la Giunta per la fiducia accordatagli. Marco Randellini ha evidenziato come in un periodo così difficile quale quello dell’emergenza pandemica, grazie anche all’impegno della struttura, l’Ente sia stato in grado non soltanto ad erogare senza alcuna interruzione i propri servizi ma anche ad indirizzare risorse significative a sostegno del sistema imprenditoriale.

Grazie infatti ad una attenta gestione del bilancio camerale è stato possibile mettere a disposizione dei territori, attraverso interventi mirati e bandi per la concessione di contributi, oltre 7 milioni di euro. Risorse indirizzate soprattutto ad interventi per incrementare la digitalizzazione e l’automazione e la sostenibilità ambientale e per aiutare i comparti più colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia, ad iniziare dal turismo.

 Si tratta di linee di intervento che vedranno l’Ente impegnato anche nei prossimi mesi con l’obbiettivo di recuperare rapidamente il terreno perduto a causa della pandemia e rilanciare lo sviluppo del nostro sistema economico  in una fase congiunturale che si prospetta molto positiva anche grazie alla piena attuazione del Pnrr.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/10/2021 15:07:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

New York: 8.000 ospiti di eccezione alla degustazione dei vini toscani alla London Jewelers >>>

Marinoni sul Caffè dei Costanti: "Una perdita per la comunità aretina" >>>

Lo storico Caffè dei Costanti di Arezzo chiude i battenti >>>

Aboca, opportunità di lavoro in Valtiberina >>>

“La transizione energetica deve essere una nuova occasione di sviluppo economico e sociale” >>>

Crescono i depositi bancari in Umbria >>>

Costruzioni in Toscana +23% di denunce di infortunio nei cantieri >>>

Olio, Baragli (Fedagripesca Toscana): “A Firenze e Arezzo calo del 60%” >>>

Confcommercio Valtiberina plaude i nuovi assessori di Sansepolcro e Anghiari >>>

Turismo, passi avanti nella ripresa e riaprono i corridoi turistici verso le mete internazionali >>>