Notizie dal Mondo Cronaca

In Belgio l’ipotesi di un Green pass rinforzato che esclude i non vaccinati

Niente certificato per chi si sottopone soltanto al tampone

Print Friendly and PDF

Restringere il rilascio del Green pass alle sole persone vaccinate o guarite di recente, negando il certificato a chi si sottopone unicamente al test. L'idea fa parte del pacchetto di raccomandazioni presentate dal Gems, il gruppo di esperti belgi incaricati di fornire pareri medici e scientifici al Governo di Bruxelles. Quest'ultimo mercoledì stabilirà le nuove misure per frenare il preoccupante aumento dei contagi. In vista delle scelte dell'esecutivo, il 'Cts belga' ha stilato un documento di raccomandazioni, di cui è entrato in possesso il giornale Le Soir. Il Covid safe ticket, cioè la denominazione belga del Green pass, secondo gli esperti dovrebbe anzitutto venire ribattezzato come Covid pass perché il nome d'origine «crea un falso senso di sicurezza», riporta Le Soir citando il documento. Il nuovo Covid pass andrebbe inoltre rilasciato alle sole persone completamente vaccinate o guarite negli ultimi sei mesi, lasciando dunque fuori coloro che non si sono ancora sottoposti alla vaccinazione pur avendo ricevuto diversi appelli dalle autorità sanitarie. La possibile restrizione del certificato è stata presto ripresa da più giornali come la "soluzione berlinese", alludendo alle norme in vigore nella capitale tedesca da fine agosto e che prevedono appunto un Green pass 'rinforzato' per chi vuole andare in discoteca o nei locali notturni. Proprio i rappresentanti della movida brussellese hanno fatto sapere di sostenere questa proposta come alternativa alla temuta chiusura temporanea delle attività di sale da ballo e nightclub finché i contagi non torneranno sotto controllo. Una prospettiva, quest'ultima, raccomandata dagli esperti belgi, ma fortemente contrastata dalla Brussels by night federation, l'associazione di categoria dei locali notturni di Bruxelles. 

Boom di contagi in Olanda, quasi 19.200 in 24 ore
Boom di casi di coronavirus in Olanda che nelle ultime 24 ore ha registrato 19.274 nuovi contagi, superando di gran lunga il record di giovedì scorso di quasi 3.000. Lo riporta la stampa locale. Nella settimana dal 7 al 13 novembre la media dei contagiati è salita del 19,2% superando il 18,5% dell'ottobre di un anno fa. E' Amsterdam la città con più casi (925), seguita da Rotterdam (468), L'Aia (428), Tilburg (305) e Utrecht (304). Un totale di 39 comuni ha segnalato 100 o più nuove infezioni. Aumentano anche i pazienti ricoverati in ospedale a causa del Covid, +122, per un totale di 1.985, il numero più alto dal 19 maggio.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
16/11/2021 06:11:52


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Usa, sparatoria in una scuola in Michigan: tre studenti uccisi >>>

Droga, a New York aprono le "stanze del buco" per tossicodipendenti >>>

Usa: è morto Phil Saviano, fu la talpa del caso Spotlight sugli abusi del clero >>>

Usa, condannato per tre omicidi non commessi: scagionato dopo 43 anni di carcere >>>

Caos alle isole Salomone, altri 3 morti negli scontri >>>

Minneapolis, bimbo di 5 anni colpito accidentalmente a morte dall’amichetto di 13 >>>

E' morto Frank Williams, leggenda della Formula 1 >>>

Messico, autobus di pellegrini si schianta su edificio: 19 morti >>>

Morta la scrittrice Almudena Grandes, l'autrice de "L'età di Lulù" >>>

Omicron, la variante sudafricana: ha 32 mutazioni, vaccino in 3 mesi >>>