Notizie Locali Attualità

Esperti di fama internazionale in “Bottega” attorno al San Sebastiano del Guercino

Il format ideato dal maestro Stefano Lazzari ormai riferimento di livello nazionale

Print Friendly and PDF

La “bottega” della cultura, dell’arte e della musica.  Il nuovo format ideato da Stefano Lazzari, titolare assieme al padre Romolo e alla sorella Francesca, titolari dell’azienda tifernate specializzata nella riproduzione di opere e affreschi di ogni periodo storico, ha colpito nel segno tanto da diventare un punto di riferimento a livello nazionale. Dopo il positivo debutto lo scorso settembre con la presentazione in "musica" del romanzo giallo, "Dannati per sempre" (Minerva edizioni) ultima opera letteraria del giornalista, Nicola Calathopoulos, vicedirettore di NewsMediaset, l’inedito format ha replicato con un’altra interessante e partecipata iniziativa cha ha chiamato a raccolta, a fianco della riproduzione “mozzafiato” del San Sebastiano del Guercino, alcuni fra i massimi esperti in materia, per conversare, come avveniva secoli fa proprio nelle botteghe dei maestri del Rinascimento. Applausi a scena aperta da parte dei presenti, nei limiti consentiti dalle normative anti-covid, al termine dell’incontro caratterizzato dagli interventi di Marina Mattei (archeologa e storica dell’arte antica), Ugo Pastorino (chirurgo e amante dell’arte), Massimo Pulini (artista, storico dell’arte) grande conoscitore del Guercino, autore di molti studi e scoperte. A rendere ancora più originale ed unica nel suo genere la performance in bottega le note dei musicisti, Fabio Battistelli, clarinetto e Stefano Falleri, chitarra, autori di brani icona della musica italiana ed internazionale. “Una scena dipinta su una grande tela dal Guercino (Giovan Francesco Barbieri), una interpretazione artistica del racconto storico di Sebastiano, capo della guardia imperiale, punito con le frecce, soccorso dalla nobile Irene. Esamine, con lo splendido corpo martoriato, è curato da un medico che estrae il ferro dalle ferite mentre Irene aiuta, assistita dalla serva fedele. Chi guarda è colpito dalla maestria del disegno, dalla vivezza dei colori e dalla complessità delle immagini Guercino, ancora giovane, descrive il momento dopo il supplizio con nuovo realismo. La bottega tifernate ha lavorato alla restituzione del dipinto creando una copia, di poco ridotta, del capolavoro esposto alla pinacoteca di Bologna. È stato come rielaborare e fissare tecniche e segreti e riscoprire la preziosità dei colori, osservando le scelte del grande genio secentesco”, hanno precisato i relatori. Anche il sindaco, Luca Secondi e l’assessore alla cultura, Michela Botteghi presenti all’incontro “multidisciplinare” hanno salutato con soddisfazione “la nascita proprio a Città di Castello direttamente dove si produce e si crea, in azienda, in bottega, di un nuovo modo di fare cultura e trasmettere un messaggio positivo di ripartenza: “la famiglia Lazzari ormai ci ha abituato a queste novità che coniugano rispetto della tradizione, rigore storico e tecnologia e sperimentazione. Davvero geniali”. Il maestro Stefano Lazzari, affiancato dal padre Romolo, dalla sorella Francesca e da tutto il giovane staff ha ringraziato i relatori, i numerosi presenti e le aziende e sponsor che hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa fra cui l’Ais (Associazione Italiana Sommelier) con la efficiente delegata, Tiziana Croci.

Redazione
© Riproduzione riservata
28/11/2021 09:42:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Due anni senza Silvana Benigno, la "mamma coraggio" che ha combattuto contro il cancro >>>

Il vescovo Cancian ai giornalisti: "Il vostro lavoro è una missione" >>>

Circa nove milioni di euro da spendere sul territorio delle Foreste casentinesi >>>

All’istituto Margaritone di Arezzo attivato il nuovo corso “Tech-Oro” >>>

Kaunas capitale europea della cultura >>>

Il Vivi Altotevere Sansepolcro sostiene il Calcit Valtiberina >>>

Università: i sindaci dell'Altotevere favorevoli al corso di laurea a Città di Castello >>>

Inaugurata a Citerna la nuova area verde della scuola Colleverde >>>

Tiberina 3Bis, i sindaci dal Puleto: "Dopo tre anni siamo al punto di prima" >>>

Un pievano a New York: Dante Donati chiamato ad insegnare alla Columbia University >>>