Notizie Locali Spettacolo

Irene Grandi inizia il tour “Io in Blues” da Città di Castello

Domani alle ore 21 salirà sul palco allo stadio “Lorenzo Casini” di Trestina

Print Friendly and PDF

La stagione estiva dei concerti si apre con un vero e proprio evento, l’anteprima del tour “Io in blues”, che vedrà la celebre cantautrice, Irene Grandi esibirsi, domani sera alle ore 21 allo stadio “Lorenzo Casini” di Trestina, assieme ad affermati musicisti dello stivale: sul palco Max Frignani (chitarre), Piero Spitilli (basso e contrabbasso), Fabrizio Morganti (batteria) e Pippo Guarnera (hammond). Il concerto-evento, ideato ed organizzato dallo Sporting Club Trestina, la società di calcio del presidente Leonardo Bambini e del vice, Valerio Galizi, è stato illustrato questa mattina alla presenza della cantante e del suo staff, del sindaco ed assessore alla cultura, Luca Secondi e Michela Botteghi, in una location unica e suggestiva, il giardino rinascimentale della Pinacoteca Comunale di rara bellezza. Dopo Gaetano Curreri e gli Stadio nel 2016 e Roby Facchinetti nel concerto della ripartenza del 2020, ora la dirigenza della società bianconera offre a tifosi e appassionati di musica l’esibizione di Irene Grandi, straordinaria artista con oltre 25 anni di carriera alle spalle. Quello che debutterà a Città di Castello, mercoledi 29 giugno allo stadio Casini di Trestina sarà, , “un nuovo concerto, fatto di canzoni internazionali e italiane che spaziano dagli anni ‘60 fino agli anni ‘90, di ispirazione blues: Etta James, Otis Redding, ma anche Pino Daniele, Battisti, Mina” solo per citarne alcuni”. Non mancheranno anche canzoni dal repertorio di Irene in un arrangiamento in chiave rock-blues”. “Perché il Blues? Perché il Blues – ha detto la cantante - è la radice, è la madre, e ti accoglie nelle sue grandi braccia” Ad affiancare il presidente Leonardo Bambini e tutto lo staff dirigenziale dello Sporting Trestina nell’organizzazione di questo evento di inizio estate, c’è il maestro Fabio Battistelli, noto clarinettista, spesso protagonista di performance uniche in luoghi d’arte e di cultura. “Grande musica, arte e sport per ripartire con rinnovata fuducia. Quello di inizio estate è ormai un appuntamento abituale con la grande musica nazionale che celebra sul piano sportivo la conclusione di un’altra stagione importante nel campionato di serie D che da anni continua ad essere la vittoria collettiva della società, della squadra, dello staff tecnico, dei tifosi e della nostra straordinaria comunità locale e delle istituzioni. Grazie al comune di Città di Castello per il patrocinio, alla Sogepu ai tanti sponsor e sostenitori che hanno reso possibile organizzare questo concerto con un’artista straordinaria, simbolo della canzone italiana”, hanno dichiarato il Presidente e vice dello Sporting Club Trestina, Leonardo Bambini e Valerio Galizi. “Una grande artista internazionale come Irene Grandi che apre il tour dei concerti dalla nostra citta’ è senza dubbio un vanto ed un motivo di soddisfazione ed oggi averla qui nel luogo simbolo della cultura, la Pinacoteca Comunale che festeggia 110 anni proprio in questi giorni rappresenta un inedito e beneaugurante connubio fra arte e musica, elementi essenziali del nostro vivere ed eccellenze da valorizzare sempre di più”, hanno precisato il sindaco Luca Secondi e l’assessore alla Cultura, Michela Botteghi. Al termine della conferenza stampa, Irene Grandi ed il suo staff hanno visitato la Pinacoteca soffermandosi sulle opere di Raffaello e Signorelli e degli altri maestri del Rinascimento: non è mancato il tempo per uno scatto nella sala più rappresentativa dove il Gonfalone della Santissima Trinità di Raffaello e il Martirio di San Sebastiano di Signorelli sono uno di fronte all’altro. I titolari della Bottega Tifernate, Stefano e Francesca Lazzari, per rendere ancora più memorabile e significativa la giornata gli hanno consegnato una copia dello Sposalizio della Vergine, icona del genio di Raffaello e del suo soggiorno giovanile a Città di Castello, realizzata dallo staff della “Bottega” con la tecnica della pictografia, un metodo brevettato che consente di realizzare copie di antichi capolavori (affreschi, dipinti su legno e su tela) identiche all’originale, grazie anche al ricorso di pittura e finitura analoghe a quelle antiche. Info prevendita, Stadio “L.Casini”, 075-8642152 – 338-4462559 – 338-8524852. Poltroncine 20 euro, prato 10 euro.

 

Redazione
© Riproduzione riservata
28/06/2022 14:39:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Spettacolo

Città di Castello: grande successo per il film "Il custode della memoria" >>>

Irene Grandi inizia il tour “Io in Blues” da Città di Castello >>>

Il nuovo ideo di Gipsy Fiorucci: “L’Anima Grida” >>>

Al teatro San Fedele di Montone l’omaggio al poeta Pierluigi Cappello >>>

Stagione teatrale di Sansepolcro con attori illustri >>>

San Giustino, Cinema Teatro Astra: torna ad alzarsi il sipario >>>

Città di Castello: dal 27 al 31 agosto la finalissima di "Fascino Mediterraneo" >>>

Sansepolcro: un’estate da film, ecco la stagione del cinema all’aperto >>>

Umbria Film Festival, ricevute da Thomas Vinterberg le chiavi della città di Montone >>>

L'umbertidese Davide Galmacci sul set del film sulla vita di Dante >>>