Sport Locale Ciclismo (Locale)

Ciclistica Sansepolcro, un anno di attività per diffondere l’uso e la cultura della bicicletta

Le iniziative in programma nel 2023

Print Friendly and PDF

Ciclistica Sansepolcro, l’associazione sportiva orientata a promuovere l’uso della bicicletta, per uso sportivo e civile, presenta il programma delle attività che intende attuare nel corso del 2023.

Una premessa è d’obbligo, sottolinea il presidente Massimo Biagioli: il nostro più intenso desiderio, di conseguenza l’orientamento dell’attività dell’associazione, è quello di costruite occasioni che consentano la pratica di questo sport e insieme far conoscere e avvicinare giovani a questa pratica.

Siamo convinti, difatti, che praticare questo sport orienta e incentiva le persone a usare questo mezzo anche nella quotidianità, quindi per gli spostamenti di lavoro e di vita, con conseguenze positive per salute e ambiente.

Affinché, però, la diffusa dell’uso della bicicletta, per attività sportiva e uso quotidiano, continua Fabrizio Lazzeri segretario dell’associazione, si sviluppi c’è la necessità di incrementare la sicurezza sulle nostre strade.

Vogliamo porre l’attenzione sul comportamento sia dei ciclisti, si anche di loro quando non si attengono alle regole, che degli automobilisti.

Questo tema è molto caro alla nostra associazione, intendiamo perciò riproporre la installazione  dei cartelli che indicano la giusta distanza che deve essere mantenuta da un automobilista quando sorpassa un ciclista e, soprattutto, l’incremento e la diffusione di piste ciclabili che rendano sicuro l’uso di questo mezzo tutti i giorni.

A questo proposito dopo anni di fermo vorremmo vedere realizzata, continuano Biagioli e Lazzeri, la pista ciclabile dalla località di Le Ville fino Sansepolcro, sul percorso della vecchia ferrovia. Soprattutto vorremmo vedere realizzato il tratto che collega Anghiari a Sansepolcro.

La sua realizzazione di fatto rederebbe più sicuro un percorso, il cosiddetto giro del lago, amato da tutti i praticanti l’uso della bicicletta; amato sia da chi ne fa uso sportivo che da chi ne fa semplice attività di svago. Tanti in estate, o anche in altre stagioni, scelgono questo percorso per una sgambata in bici; tanti lo vorrebbero scegliere ma non lo fanno preoccupati dal tratto del percorso che corre lungo la Libbia. Occorre, quindi, a nostro parere, dare priorità a questo tratto nella realizzazione della ciclabile lungo la vecchia ferrovia.

Ma Ciclistica, continua il Presidente Biagioli, è anche e soprattutto, costruire e partecipare a manifestazioni ciclistiche in giro per l’Italia.

La manifestazione più rilevante a cui lavora Ciclistica riguarda la partecipazione al “Circuito terre d’Etruria 23”; il circuito si realizza in 8 tappe tra Toscana e Umbria, la prima delle quali già nel prossimo mese di marzo a Perugia. E una delle 8 tappe è qui da noi, organizzata dalla nostra associazione; “Sulle strade del Rinascimento”, la sua denominazione, si terrà nel prossimo mese di settembre. Il successo della edizione dello scorso anno, la prima perciò la più impegnativa, garantirà larga partecipazione di ciclisti da tutte le regioni del centro Italia; si stima che saranno 500-600 i partecipanti nell’edizione 2023.

La partecipazione di ciclisti con la nostra maglia, con la maglia che reca le insegne della città di Sansepolcro, al circuito Etruria raggiunge quest’anno il record: difatti sono ben 33 i ciclisti inscritti all’associazione che percorreranno le 8 tappe del circuito. Per la prima volta, inoltre, il nutrito gruppo non è all’insegna dell’esclusiva presenza maschile ma vede la presenza di un significativo drappello di cicliste.

Vorremmo provare a trasmettere alla città, continuano all’unisono Biagioli e Lazzeri, l’orgoglio che si prova nel vedere schierati alla partenza di ogni tappa del circuito i 33 ciclisti e cicliste; 33 maglie con le insegne della nostra città. Nei ciclisti schierati c’è l’orgoglio di rappresentare e dare lustro alla nostra città e alla nostra vallata.

Nel programma di Ciclistica non c’è solo il Circuito Etruria, altre importanti manifestazioni vedranno la partecipazione di ciclisti con le nostre insegne.

I principali appuntamenti sono le 5 prove della “Gran Fondo delle Marche” che si corre sul circuito del Montefeltro, di Macerata e della costa Adriatica.

Per la sezione mountain bike, le insegne di Ciclistica corrono nella 19° edizione dei “Colli e Valli mountain bike. Memoriale Valerio Bucci”: 7 prove sui sentieri delle nostre montagne.

Per le grandi imprese è prevista la partecipazione di nostri atleti alla dura prova di resistenza Milano- Stelvio, 275 km nelle valli Lombarde, questo nel mese di luglio.

Infine, la lasciamo volutamente per ultima, continuano Biagioli e Lazzeri, è prevista la presenza ad ottobre a L’Intrepida.

Non solo partecipiamo, continua Biagioli, e lo sottolineo, volentieri ad una bella manifestazione, ma vogliamo che il gruppo di Ciclistica sia ogni anno più numeroso.

Il nostro è un piccolo contributo di presenza di fronte ai tanti ciclisti che intervengono da tutta Italia, la cui partecipazione decreta alla fine il notevole successo che accompagna la manifestazione; la nostra presenza, che pur vogliamo significativa, intende testimoniare la riconoscenza ai “cugini” di Anghiari per aver realizzato un evento che dà lustro non solo al loro comune ma all’intera Valtiberina.

La presenza di Ciclistica a L’Intrepida è, quindi, prima ancora che fatto sportivo, amore per la nostra terra.

Ciclistica Sansepolcro è anche cultura. Nel 2023 intende riproporre la realizzazione di un museo della storia della bicicletta e dei suoi componenti: come si è evoluta nella storia.

Ha chiesto la collaborazione del Comune di Sansepolcro affinché metta a disposizione un locale adeguato, dove soci collezionisti di Ciclistica possano offrire alla visione della città in maniera permanente le loro importanti collezioni.

In ultimo, Ciclistica ha proposta al Comune la realizzazione di un piccolo parco di avvio all’attività ciclistica per i ragazzi più piccoli. Un parco che consenta l’avvio alla bici in sicurezza, invece che sulle strade percorse dalle auto. Ciclistica naturalmente provvederebbe alla sua costante gestione e manutenzione.

Redazione
© Riproduzione riservata
04/02/2023 12:41:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Ciclismo (Locale)

Cicloturismo, aperte le iscrizioni per la IV Medio Fondo del Quasar >>>

Gli atleti della Cicli Errepi di Pieve Santo Stefano protagonisti alla Mediterranea Epic >>>

Grande impresa per Massimiliano Falleri, atleta del Team Bikeland >>>

Il bibbienese Marco Mazzi vince il campionato italiano MTB enduro della FCI >>>

La Statica, prima edizione della ciclostorica “a chilometro zero” >>>

La Chianina Ciclostorica avvia il percorso verso la decima edizione >>>

Pedalare all’insegna della sostenibilità nella ciclostorica più famosa al mondo >>>

Panariello il più forte a Bettona >>>

Torna a Sansepolcro la Granfondo Le Strade del Rinascimento >>>

Undicesima edizione della Marzocchina: la ciclostorica del Valdarno >>>