Salute & Benessere Malattie

Rimedi naturali per gengive infiammate

La malattia parodontale (malattia gengivale) è la sesta patologia più diffusa al mondo

Print Friendly and PDF

La malattia parodontale è chiaramente favorita da una scarsa igiene orale. Si sviluppa quando i batteri presenti nella placca, una lesione costituita soprattutto da cellule batteriche, si accumulano lungo il bordo gengivale e negli spazi interdentali. Se la placca dentale non viene rimossa, può indurirsi e trasformarsi in tartaro, che solo una corretta pulizia può rimuovere. La placca dentale e il tartaro possono portare alla gengivite. Qualsiasi parodontite è l'estensione della gengivite non trattata. Il coinvolgimento osseo è la caratteristica principale e irreversibile della parodontite. Se la parodontite non viene trattata, può provocare mobilità dei denti, la loro migrazione e quindi la loro perdita.

Segni, sintomi e fattori di rischio della malattia parodontale

La gengivite può causare irritazione gengivale che si manifesta con infiammazione, gonfiore e arrossamento, trasudazione e alitosi.

Chiunque può essere colpito dalla malattia parodontale, ma alcuni fattori possono aumentare questo rischio. Ad esempio, il fumo aumenta significativamente il rischio di sviluppare la parodontite. Le persone affette da diabete mellito sono a rischio maggiore perché questa patologia interferisce con il sistema immunitario.

Altri fattori di rischio sono:

  • età superiore a 40 anni,
  • una dieta povera,
  • lo stress,
  • cambiamenti ormonali dovuti alla gravidanza o alla menopausa.

Come prevenire la malattia parodontale

Per evitare la gengivite sono indispensabili la pulizia dentale annuale e lo spazzolamento rigoroso due volte al giorno con uno spazzolino morbido, da completare la sera con il filo interdentale o gli spazzolini interdentali. Inoltre, si può usare il collutorio come prevenzione, poiché aiuta a rimuovere i batteri della placca, difficili da rimuovere tra i denti.

Rimedi per la malattia parodontale

Nessuno dei rimedi casalinghi per la malattia parodontale elencati qui dovrebbero sostituire una visita dal dentista. Tuttavia, si possono utilizzare per alleviare il disagio mentre si attende l'appuntamento dal dentista.

Le bustine di tè possono essere utilizzate come impacchi per lenire le gengive doloranti. Il tè nero ha proprietà antibatteriche mentre la menta piperita, la camomilla e il tè verde hanno un effetto antinfiammatorio. Basta far bollire il tè, raffreddarlo in frigorifero e applicarlo sulle gengive.

Acqua salata tiepida

Un collutorio con acqua salata può alleviare l'infiammazione e il dolore delle gengive e ridurre i batteri. Aggiungere un cucchiaino di sale all'acqua tiepida, agitarlo in bocca e sputarlo.

Bicarbonato di sodio diluito in acqua

Questo rimedio può essere utilizzato per sciacquare la bocca, lavarsi i denti e il bordo gengivale per neutralizzare gli acidi che irritano il tessuto gengivale.

Gel d’aloe vera

Usare l'aloe vera alimentare sulle gengive per ridurre il sanguinamento e il gonfiore.

Collutorio all'olio essenziale di tea tree

L'albero del tè è noto per le sue proprietà antibatteriche e ha dimostrato di ridurre i batteri nocivi in ​​bocca in una serie di studi. Aggiungere tre gocce di olio essenziale di melaleuca a una tazza di acqua tiepida, agitare in bocca per 30 secondi, quindi sputare. Assicurarsi di diluire bene questo olio, poiché un'alta concentrazione può portare a reazioni allergiche.

Collutorio alla salvia

Secondo la ricerca, la salvia ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie e può ridurre il numero di batteri che causano la placca. Per fare un collutorio alla salvia, aggiungi due cucchiai di salvia fresca o un cucchiaio di salvia essiccata all'acqua bollente. Cuocere a fuoco lento per 10 minuti, scolare, quindi lasciare raffreddare.

Seguendo un rimedio omeopatico si possono provare diverse formulazioni: China rubra5 CH + Phosphorus 5CH quando le gengive sanguinano quando ci si spazzola o si mastica un cibo duro (2 granuli ciascuno, 3 volte al giorno) e Belladonna 5CH (2 granuli 3 volte al giorno) se le gengive sono molto rosse, dolenti e infiammate.

L'apiterapia può essere utile per la sua potente azione antisettica, la propoli è un alleato di scelta (soprattutto sotto forma di gomma da masticare, spray per la bocca o collutorio).

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
07/02/2023 06:26:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Malattie

L'intelligenza artificiale impara a riconoscere in anticipo il fegato grasso >>>

Covid, nei tre anni successivi all’infezione crescono le probabilità di subire infarto o ictus >>>

Vitamina D, qual è il suo ruolo nella prevenzione del cancro >>>

Trombosi: come sapere se si è a rischio? Quali sono i sintomi meno comuni >>>

Malattie del fegato e dell’intestino: “perle di carbonio” ne garantiranno funzionalità >>>

Casi di morbillo in rapido aumento, Bassetti: "E' partita l'epidemia, ma il peggio deve arrivare" >>>

Il colore delle urine ci dà informazioni importanti sulla nostra salute >>>

Disturbi alimentari: cause, tipologie e trattamento >>>

Marzo mese a rischio per la salute: arriva l’influenza B. Chi colpisce e i sintomi >>>

Cancro ai polmoni: 7 sintomi da non sottovalutare >>>