Rubrica Lettere alla Redazione

Taglio delle piante del Giardino di Piero della Francesca a Sansepolcro

Abbattute una dozzina di piante

Print Friendly and PDF

Riguardo alla faccenda del Giardino Piero della Francesca, di cui vedo che vi siete correttamente occupati, invio,  per maggiori informazioni (se non l'avete già) copia della lettera protocollata dalla Signora Giusti Maddalena l'8 scorso e della denuncia da me depositata il giorno successivo.

A questo punto, dopo l'efferato blitz effettuato nel giardino, con taglio di una dozzina di piante - perfino le due innocenti magnolie nell'aiuola ellittica a sinistra di chi entra da via Aggiunti - compresa la sequoia, sanissima, posta a destra del cancello più grande, ora si agiscein questo modo:

1) contestare il vero e proprio reato di omessa pubblicità della progettata operazione, omissione evidentemente finalizzata a mettere chi, come legittimamente, i cittadini, avrebbero potuto presentare loro obiezioni e motivati pareri tecnici a contrasto di quelli di cui, ovviamente, si muniscono coloro che intendono agire con prepotenza, difronte al fatto compiuto.

Su punto, il sottoscritto ed altri presenteranno subito specifica denuncia e querela con richiesta di sequestro del materiale rimosso ed eventualmente del luogo ove fare debiti accertamenti;

2) poi c'è l'annunciata opera di ripiantumazione, operazione delicatissima, che, nella logica di un giardino storico, è equiparabile ad un restauro; difatti le nuove piante dovranno essere delle medesime essenze arboree e piantate esattamente nella stessa collocazione di quelle rimosse. Il tutto dopo attento esame e pareri di veramente esperti e studiosi del problema, di cui dispongono  coloro, come alcuni di noi cittadini, che da decenni si interessano di certi problemi, con cognizione di causa.

Gianni Bartolomei

P.S. Mi permetto un richiamo sulla impropria dizione "Giardino di Piero"  da molti usata. Quella preposizione "di" possessiva snatura il significato, difatti sia la targa toponomastica dell'omonima strada che il museo civico sono "Piero della Francesca" poiché dedicati, in simbiosi istituzionale, all'artista. Tanto più il giardino con il monumento.

Voi, che possedete mezzi di diffusione, anche popolare, fareste un gesto educativo usando sempre la dizione corretta, segnalando e spiegando certe improprietà, ricordando magari che "cercando le parole si trovano i pensieri".

LETTERA DELLA SIGNORA GIUSTI MADDALENA IN ALLEGATO (contenuti extra)

 

Redazione
© Riproduzione riservata
11/05/2023 17:00:55


CONTENUTI EXTRA:

Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Chiarezza sulla chirurgia ortopedica robotica all'Ospedale San Donato di Arezzo >>>

Abbattuto uno splendido albero di alloro ad Arezzo: perché? >>>

Far West in Viale Diaz ovvero parcheggi selvaggi a Sansepolcro >>>

Far West in Viale Diaz ovvero parcheggi selvaggi a Sansepolcro >>>

Il Piero ritrovato >>>

Porta del Ponte e Piazza Dotti a Sansepolcro sono in profondo degrado >>>

A San Leo di Arezzo abbiamo la savana ora aspettiamo solo i leoni >>>

Un libro che parla di disabilità e malattia: “Come d’Aria” >>>

Grazie all'amministrazione comunale di Arezzo per il "regalo" fatto a mio figlio >>>

Abbiamo "Super Mario", ci aspettavamo un "King Kong" e abbiamo ottenuto un "Luigi" >>>