Notizie Locali Cronaca

Tre persone denunciate dalla Guardia di Finanza di Arezzo per droga e contraffazione

Operazione effettuata alla stazione ferroviaria e nella vicina area di Campo di Marte

Print Friendly and PDF

Il Gruppo di Arezzo, nei giorni scorsi, nell’ambito del controllo economico del territorio, ha svolto varie attività, fra l’altro, finalizzate alla prevenzione ed alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, presso la stazione ferroviaria di Arezzo e nella vicina area di Campo di Marte. Gli interventi sono stati effettuati con il fondamentale apporto delle unità cinofile del 1° Nucleo Operativo Metropolitano di Firenze ed hanno riguardato, principalmente, il flusso dei viaggiatori, nei pressi della stazione, laddove le abilità di “Ebryl” e “Jeremy”, i due cani antidroga, hanno permesso di risalire ad alcuni “sospettati” di detenere sostanze illecite. Nel complesso, sono stati sequestrati circa 20 grammi tra hashish e marijuana, trovati all’interno di indumenti o zaini dei soggetti controllati. Dieci le persone segnalate alla Prefettura di Arezzo, per il possesso di modiche quantità di stupefacenti, e tra questi anche un minorenne. Una denuncia è scattata, invece, per un uomo, individuato a Campo di Marte, il quale, alla vista dei militari, si è dato ad una precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento, il fuggitivo è stato fermato e, a seguito di perquisizione, i Finanzieri hanno rinvenuto due involucri di plastica contenenti marijuana. Per questo, è stato segnalato alla locale Autorità Giudiziaria, per la detenzione di droghe per fini di spaccio e per resistenza a pubblico ufficiale. Le ulteriori attività delle Fiamme Gialle sono state estese al mercato settimanale cittadino, al fine di arginare il fenomeno della contraffazione e dell'abusivismo commerciale. In due distinti interventi, i militari hanno accertato che sui banchi di altrettanti venditori ambulanti erano esposti articoli ed accessori di abbigliamento, recanti marchi di note griffe, anche di alta moda (Gucci, Ray-Ban, Prada, Nike, Moncler, Stone Island, Liu Jo,) o di videogiochi e band musicali. Considerati il prezzo di vendita, la scarsa qualità del materiale utilizzato e delle finiture, nonché l’assenza di qualsiasi documentazione giustificativa fiscale e commerciale, i Finanzieri hanno provveduto a sequestrare i prodotti − oltre 1.800 pezzi − ed a segnalare alla locale Procura della Repubblica i due commercianti, per i reati di vendita di merce contraffatta e di ricettazione.

Redazione
© Riproduzione riservata
24/05/2023 08:40:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Rotoballe in fiamme nella frazione di Gragnano a Sansepolcro >>>

Incidente a Foiano della Chiana in località Molin Nuovo >>>

Saccheggiato dai ladri il palazzetto di San Giovanni Valdarno >>>

Rovinosa caduta nel bosco: 66enne soccorso e poi trasferito al San Donato di Arezzo >>>

Ignorano l'alt della Polstrada e scatta l'inseguimento fino a Gubbio: auto piena di monili >>>

Scontro tra due auto a Ponte Buriano, a bordo cinque persone: la più grave una 85enne >>>

Lavoro nero in un'azienda di Pieve Santo Stefano: denunciati quattro stranieri >>>

Cadono pietre dall'antico castello di Chiusi della Verna e finiscono sulle case sottostanti >>>

Ancora "furbetti" del reddito di cittadinanza: denunciate 42 persone in provincia di Arezzo >>>

Area verde adibita a deposito incontrollato di rifiuti in Valtiberina: scatta il sequestro >>>