Notizie dal Mondo Cronaca

Fidanzata gli scrive il necrologio, ieri thailandese liberato

Era stata informata il 9 ottobre della morte del suo compagno

Print Friendly and PDF

Kitia Thongseng era stata informata il 9 ottobre della morte del suo compagno Wichai Kalpat, cittadino thailandese che lavorava in Israele e che mancava all'appello dopo l'assalto di Hamas del 7 ottobre: lei aveva già pubblicato il necrologio per la morte del fidanzato, ma ieri sera Wichai era tra i 10 thailandesi rilasciati dai terroristi palestinesi, come riferisce Ynet. In un'intervista alla Bbc Kitia Thongseng ha raccontato con emozione il momento in cui lo ha riconosciuto in video nell'ambulanza della Croce Rossa: "Sono così felice. Voglio che recuperi, anche mentalmente, e poi potrà tornare in Thailandia. Posso aspettarlo. Ho aspettato tanto, posso aspettare ancora un po'", ha detto.

Notizia e foto tratte da Tiscali News
© Riproduzione riservata
25/11/2023 13:46:59


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

La nuova vita di Monica Lewinsky, che non è così lontana dalla politica >>>

Mosca avverte la Nato: "Con truppe in Ucraina guerra inevitabile" >>>

Bozza di tregua ad Hamas: 40 ostaggi per 400 palestinesi >>>

Morte Navalny, il corpo del dissidente è stato consegnato alla madre >>>

Rogo divora due torri residenziali a Valencia >>>

Servizi segreti russi in Italia: i casi oscuri degli ultimi 10 anni >>>

Un pugno al cuore: Navalny ucciso con la tecnica killer degli agenti dell'ex Kgb >>>

Ucraina, ecco i droni Banshee: come funziona l'arma inglese delle forze speciali >>>

Addio a Andy Brehme, arresto cardiaco per l'ex terzino dell'Inter dello "scudetto dei record" >>>

Wsj: "Usa pronti a inviare nuove armi a Israele". Hamas: "Accordo solo con la fine dell'aggressione" >>>