Notizie Locali Politica

Il sindaco di Montevarchi Chiassai in Piemonte per le comunita’ energetiche

La “Fondazione Cer Valdarno" modello nazionale dopo il via libera dall'Europa al decreto italiano

Print Friendly and PDF

Il Sindaco Silvia Chiassai Martini è stata inviata a Moretta, in Piemonte, come relatrice al convegno su “Comunità energetiche rinnovabili: una scommessa per i territori. Istruzioni per l'uso” per presentare la “Fondazione Cer Valdarno”, modello virtuoso diventato un punto di riferimento nazionale. Presenti all’iniziativa il Presidente della Regione Alberto Cirio, il Vice Presidente del Consiglio regionale Franco Graglia e il Ministro all'Ambiente Gilberto Pichetto Fratin, alla sua prima uscita pubblica dopo il via libera della Commissione europea al decreto italiano di incentivazione e diffusione dell'autoconsumo di energia da fonti rinnovabili.

"Ho illustrato al Ministro e ai presenti il modello Fondazione Cer Valdarno spiegando nel dettaglio i punti di forza del decreto attuativo approvato dall'Europa che è stato dichiarato "un modello Italia" da seguire - afferma il Sindaco - Noi ci abbiamo sempre creduto e siamo già pronti a questa svolta storica in ambito energetico.

Le comunità energetiche sono una sfida nuova, una concreta politica green per un imminente risparmio energetico. Nel contesto storico attuale, questo progetto offre l’opportunità, oggi, e non tra tre o quattro anni, di produrre energia pulita territorialmente generata e capillarmente distribuita. È un'azione strategica che agisce sull'ambiente, riducendo i costi in primis dei Comuni, dei cittadini e delle aziende, dando alla comunità un vantaggio economico garantito per i prossimi vent'anni, con un risvolto sociale che permetterà di combattere la povertà energetica aiutando le fasce più deboli della società e al contempo, a promuovere un modello culturale che sarà fondamentale per le nuove generazioni. 

La novità del nostro modello della “Fondazione di partecipazione- Cer Valdarno” si basa su la ferma volontà di realizzare una Cer a trazione pubblica, come vera opportunità di sviluppo su tutto il paese, attraverso la credibilità dell’ente che permette più facilmente l’adesione dei cittadini e degli stakeholders. E’ un modello che mantiene gestione, controllo e indirizzo da parte dell’ente pubblico, dall’altra l’efficienza e l’efficacia del privato, tutelando il principio delle “porte aperte”, per cui tutti i partecipanti possono entrare ed uscire liberamente.

Ritengo che non ci siano difficoltà a far espandere questa progettualità a livello nazionale, anzi, credo che sia un dovere di chi amministra, in un momento storico di emergenza come questo, garantire con questo processo un risparmio economico, oltre che all'ente, ai cittadini, agli imprenditori, al terzo settore. Pensiamo alla concorrenza, tra i costi delle aziende italiane e quelle di Paesi dove la manodopera costa meno, ma con questa operazione agevoliamo il contenimento dei costi producendo un vantaggio sul mercato - di un'azienda del nostro territorio rispetto a quella di un’altra regione, che non coglie questa opportunità. L'azienda che entra nella C.E.R e abbatte il 60% del costo della bolletta, da qui ai prossimi vent'anni, potrà decidere di rinvestire questi risparmi nella crescita dell'azienda stessa. Lo stesso vale per i cittadini che hanno aderito e che avranno un risparmio certo, a differenza di coloro che vivono in un Comune che non ha voluto sviluppare la comunità energetica.

E’ finito il momento di amministrare l'ordinario – conclude il Sindaco -  la sfida vera è quella a lungo termine, di pensare di lasciare anche un futuro sotto il punto di vista economico, ambientale, sociale, di sviluppo per il territorio oltre alle infrastrutture, alla sicurezza delle scuole e quelle opere a cui i Sindaci devono dare risposta. Per questo la Cer è un atto di libertà e di indipendenza che rappresenta la vera eredità per le nuove generazioni”

Redazione
© Riproduzione riservata
26/11/2023 12:10:28


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Auditorium di Santa Chiara a Sansepolcro, via ai lavori di manutenzione straordinaria >>>

Nuovo stadio ad Arezzo: le parti si sono incontrate in Comune >>>

CasentinoApp: i numeri di un grande successo >>>

Sansepolcro: proposta di cittadinanza onoraria a Franco Alessandrini >>>

“Silenzio totale sul San Donato alla presentazione del PAV. Un affronto alla città” >>>

E’ boom di iscritti nei nidi gestiti dell’Unione dei Comuni del Casentino >>>

Città di Castello modello di città senza barriere fisiche e culturali nei confronti della disabilità >>>

Casentino da record in ambito turistico >>>

Piazza Giotto di Arezzo: presentato il nuovo progetto >>>

Rinnovato il patto di gemellaggio fra il comune di San Giovanni Valdarno e la città di Corning >>>