Salute & Benessere Malattie

Disfunzione erettile e over: che cos’è e come affrontarla

L'incapacità a raggiungere un’erezione adeguata può avere cause sia organiche sia psicologichi

Print Friendly and PDF

La disfunzione erettile è definita come la costante incapacità a raggiungere e/o mantenere un’erezione adeguata a portare a termine un rapporto sessuale soddisfacente.

Tale disturbo viene classificato in psicogeno e organico, a seconda che la causa sia di tipo psicologico oppure trovi origine nel funzionamento dell’organismo: frequentemente però l’eziologia è mista. La disfunzione erettile, la cui incidenza aumenta con l’avanzare dell’età, non è pericolosa di per sé, ma può essere il sintomo di altre patologie.

La problematica ha un impatto negativo sull’autostima dell’uomo e può avere ripercussioni sul benessere e la vita quotidiana di chi ne è soggetto, oltre che sul partner che può sentirsi rifiutato. L’uomo che fatica a ottenere l’erezione, spesso evita del tutto i rapporti sessuali per paura di insuccesso.

Le cause della disfunzione erettile

Il disturbo, come detto, può avere origine organica oppure essere legato ad un problema psicologico.

Nel primo caso esso può dipendere da problemi vascolari, ormonali, neurologici, da malattie sistemiche come il diabete mellito, oppure può derivare dall’assunzione di alcuni farmaci. Dato che chi è più anziano ha più probabilità di sviluppare determinate patologie, come appunto quelle che influiscono sui vasi sanguigni, di conseguenza con l'età aumenta la probabilità di essere soggetti alla disfunzione erettile.

Nei giovani la causa più frequente è invece di natura psicogena: ne è un esempio l’ansia da prestazione.

Una ricerca statunitense inoltre ha individuato un gene parzialmente responsabile della disfunzione erettile.

Tra i fattori di rischio vi sono il fumo di sigaretta, l’alcol, le dislipidemie, la presenza di patologie cardiovascolari, come l’ipertensione, il diabete mellito, le patologie ormonali e le infezioni uro-genitali.

Correggendo stili di vita critici e facendo attività fisica regolarmente si può contribuire a ridurre il rischio di essere soggetti a tale disturbo.

I sintomi

Il sintomo principale della disfunzione erettile è la difficoltà ad avere un’erezione ed anche a mantenerla, oltre alla diminuzione delle erezioni mattutine spontanee se la condizione ha origine organica.

Nel contempo possono sussistere altre problematiche della sfera sessuale. Tra queste, l’eiaculazione precoce e il calo di desiderio sessuale.

I rimedi

La difficoltà può essere affrontata a tutte le età e in diversi modi e se la causa è una particolare patologia è su quella che occorre concentrarsi: in genere la terapia è farmacologica e a questa può essere inoltre affiancato un percorso psico-sessuologico.

In mancanza di risposte alle prime due terapie, sebbene ciò avvenga raramente, si può ricorrere ad un impianto protesico.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/02/2024 17:15:54


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Malattie

Il colore delle urine ci dà informazioni importanti sulla nostra salute >>>

Disturbi alimentari: cause, tipologie e trattamento >>>

Marzo mese a rischio per la salute: arriva l’influenza B. Chi colpisce e i sintomi >>>

Cancro ai polmoni: 7 sintomi da non sottovalutare >>>

Disfunzione erettile e over: che cos’è e come affrontarla >>>

Infarto intestinale: le cause, i sintomi e il trattamento >>>

Colesterolo alto a 60 anni: quali cibi mangiare >>>

E’ in arrivo una nuova influenza, sarà la peggiore degli ultimi vent'anni >>>

Svolta storica nella lotta al tumore al seno, scoperto come spegnere le metastasi >>>

Ictus e ischemia cerebrale: quali differenze? >>>