Notizie dal Mondo Cronaca

Attacco in un centro commerciale di Sydney: 7 morti. Polizia: "Non è terrorismo"

L'aggressore è morto dopo essere stato colpito da una agente

Print Friendly and PDF

Sette persone sono morte in un attacco in un centro commerciale a Sydney. Sei sono decedute dopo essere state accoltellate, mentre l'aggressore è morto dopo essere stato colpito da una agente della polizia. Il servizio ambulanze di Sydney ha confermato che 8 persone sono state trasportate in ospedale in seguito all'attacco presso il centro commerciale Westfield Bondi Junction. Il canale televisivo australiano Channel 9 riferisce che c'è anche un bimbo di nove mesi fra le persone aggredite e poi trasportate in ospedale.

"Ha agito da solo, non è terrorismo"

"Dalle indagini preliminari sembrerebbe che questa persona abbia agito da sola": lo ha affermato in conferenza stampa la polizia locale. L'autore dell'attacco era un uomo di 40 anni noto alla polizia la quale afferma che "non si tratta di un episodio di terrorismo". "Sappiamo qualcosa di questa persona ma stiamo aspettando di confermare la sua identificazione", ha affermato l'ispettrice della polizia locale Karen Webb aggiungendo che la polizia non pensa che avesse un movente ideologico, "in altre parole non si tratta di un episodio di terrorismo".

"Camminava come se stesse mangiando un gelato"

L'attentatore di Sydney indossava una maglia di una squadra del campionato di rugby australiano. Lo ha raccontato un testimone ai media locali. Secondo altre testimonianze l'uomo aveva precedentemente lasciato il centro commerciale. Quindi è rientrato con in mano quella che i testimoni hanno descritto come una grossa lama muovendosi con grande calma. "Camminava come se stesse mangiando un gelato nel parco", ha detto un testimone alla Abc News. Quindi ha iniziato a pugnalare i clienti in un modo che sembrava assolutamente casuale, ha detto la polizia.

Il premier: "Scene che vanno oltre le parole e la comprensione"

Il primo ministro dell'Australia, Anthony Albanese, ha espresso "shock e costernazione" per l'assassinio a coltellate di almeno cinque persone nel centro commerciale alle porte di Sydney, confermando quanto riferito dalla polizia del New South Wales, e cioè che l'aggressore, abbattuto dagli agenti, ha "agito da solo". "Per tutti noi le scene sconvolgenti di Bondi Junction vanno oltre le parole e la comprensione", ha commentato il premier laburista.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
13/04/2024 14:05:51


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Putin avverte la Nato: “Così andate verso la guerra globale” >>>

Macron lancia l'allarme da Dresda: "La Russia può arrivare qui domani" >>>

I razzi su Tel Aviv, poi il raid di Israele a Rafah: 40 morti. Idf: colpiti alti ufficiali di Hamas >>>

Irlanda, Norvegia e Spagna riconoscono lo Stato di Palestina, Israele >>>

Kate Middleton e gli effetti della chemioterapia: l'annuncio di Kensington Palace >>>

La Russia dà il via alle esercitazioni con "armi nucleari non strategiche" al confine con l’Ucraina >>>

Il procuratore del Tpi: mandato d'arresto per Netanyahu per "crimini di guerra e contro l'umanità" >>>

Trovato il relitto dell'elicottero di Ebrahim Raisi, presidente dell'Iran: tutti morti i passeggeri >>>

La Cina punta sui Dragoni dei mari: cosa possono fare i nuovi aerei anfibi >>>

Ok Usa a Kiev: potrà colpire in Russia. E Putin chiede a Xi nuove armi >>>