Notizie Locali Attualità

Umbria protagonista dei Cammini di Francesco

A passo lento per godere delle bellezze ambientali e monumentali

Print Friendly and PDF

Percorrere l’Umbria a passo lento per godere delle bellezze ambientali e monumentali, nutrendo lo spirito di quella religiosità e di quel misticismo che solo alcuni luoghi, a volte nascosti, riescono a regalare: c’è tutto questo nei cammini naturalistici e religiosi che vedono ancora una volta l’Umbria capofila di un progetto che coinvolge anche le Marche, il Lazio, la Toscana e l’Emilia Romagna. L’iniziativa voluta dai ministeri del turismo e della cultura, conta sulla collaborazione della Rai che dedicherà 6 puntate proprio ai cammini che si snodano in queste regioni del centro Italia, da La Via di Francesco, al Cammino di San Benedetto e della Via Lauretana, con l’Umbria vero fulcro geografico, ma anche regione perno di ricchezza di esperienza in tema di turismo lento.
La Rai avrà un ruolo di primo piano sul fronte della divulgazione e promozione del territorio: dall’8 giugno al 27 luglio tutti i sabati alle 12:30 andrà in onda Linea Verde Sentieri Estate: alla scoperta dei cammini d’Italia con l’Umbria protagonista in tre puntate dedicate alla via di San Benedetto e alla Via Lauretana.   
La puntata del 15 giugno in particolare, percorrerà il percorso dal santuario de La Verna, in Toscana, al lago di Piediluco, nella provincia di Terni.  
I conduttori Lino Zani e Giulia Capocchi, si fermeranno a conoscere il Museo del diario di Pieve Santo Stefano, un luogo della memoria dove sono raccolte lettere dal fronte, raccolte epistolari, testimonianze scritte di ogni epoca.
A Citerna visiteranno il monastero benedettino, mentre alla Pieve di Saddi di Città di Castello e a Gubbio i volontari racconteranno l’accoglienza riservata ai pellegrini lungo il cammino francescano. Con un focus anche sull’ippovia di Valfabbrica.
Dalla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia lo storico dell’arte Costantino D’Orazio racconterà San Francesco nell’iconografia medievale.
Ad Assisi, tappa obbligata sulla tomba del Santo, presso la cripta della basilica francescana, per poi proseguire alla volta di Poreta, una frazione di Spoleto, e di Monteluco, dove Francesco fondò il primo cenacolo.
In Valnerina, incontro con i volontari del progetto “Cammino per l’inclusione”, prima della tappa finale sulle verdi acque del lago di Piediluco, dove si specchia il santuario di San Francesco.

Redazione
© Riproduzione riservata
07/06/2024 07:41:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Riaperto al traffico il nuovo cavalcavia sulla E45 a Promano di Città di Castello >>>

Grandi restauri alla chiesa di San Domenico a Città di Castello >>>

Sansepolcro, lavori conclusi: riapre via Piero della Francesca >>>

Sansepolcro, gli alunni di Ragioneria si ritrovano dopo 48 anni dalla maturità >>>

Il Console Maurizio Bragagni al 4° Vertice della Comunità Politica Europea >>>

San Giustino, a settembre l'inizio dei lavori nel polo scolastico di Selci Lama >>>

Educazione stradale nel centro di Sansepolcro: piazza Torre di Berta luogo di didattica >>>

Il Giardino Sensoriale Terapeutico “San Lorenzo” di Sansepolcro è oggi realtà >>>

Vittoria Donati Sarti: Una super centenaria di Sansepolcro festeggia i suoi magnifici 107 anni >>>

Sansepolcro, parla l'autore della stella a cinque punte: "L'ho fatta io! Per una donna" >>>