Economia L'Esperto

Fisco, in arrivo 800mila cartelle di pagamento

Terminata la sospensione ripartirà la consegna delle 798mila cartelle di pagamento

Print Friendly and PDF

Con la fine dell'estate termina anche il periodo di pausa per i contribuenti dal Fisco, difatti, arriveranno nelle cassette postali degli italiani o in Pec (posta elettronica certificata) circa 800mila cartelle di pagamento.

Termina, dunque, la sospensione concessa dall'Agenzia delle entrate-riscossione, d'intesa con gli operatori postali, che tra il 10 e il 25 agosto ha bloccato l'invio di 798.611 atti di pagamento. Nello specifico si tratta di 492.885 tra cartelle e avvisi che sarebbero arrivati per posta ordinaria e 305.726 da notificare attraverso la posta elettronica certificata; unica eccezione, durante questo periodo, ha riguardato la mancata sospensione relativa agli atti inderogabili, circa 25mila, che sono stati regolarmente consegnati.

Da lunedì si aspetta, dunque, una pioggia di avvisi che riguarderà principalmente la Lombardia, con oltre 160mila cartelle di pagamento, seguita dal Lazio (quasi 90mila), dalla Toscana e dalla Campania (circa 80mila). Resteranno tranquilli, invece, l'Alto Adige, dove è previsto l'arrivo di poco più di 10mila cartelle sospese, il Molise con circa 5mila atti e la piccola Valle d'Aosta dove gli atti in arrivo dovrebbero essere poco più di 4500.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
24/08/2019 18:32:57


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

L’ultima mossa del governo: un’Irpef a trazione tedesca >>>

Irpef, il pasticcio del governo: tassazione dei redditi in tilt >>>

Ecco le foto postate online che scatenano l'ira del Fisco >>>

Conti nel mirino del Fisco. Ma noi non sapremo nulla >>>

La Bce rivede al ribasso la crescita del Pil dell’Eurozona nel 2020: +1,1% >>>

Tra vent'anni il pil giù del 15%: la bomba che minaccia il Paese >>>

Tassi zero e salvataggi: la corsa delle banche ad alzare i costi dei conti >>>

Da gennaio arriva l'Isee precompilato: ecco i dati usati dall'Inps >>>

Italia addio: investitori in fuga >>>

Spuntano tasse da tutte le parti >>>