Salute & Benessere Medicina

Tumori, diagnosi precoce con analisi del sangue

Lo studio è basato su un algoritmo brevettato da Bioscience

Print Friendly and PDF

Una semplice analisi del sangue potrebbe individuare il primo segno dell'arrivo di un tumore. Lo spiega uno studio pubblicato su Cell Death & Disease e condotto da un gruppo internazionale di esperti coordinato dai ricercatori di Bioscience Genomics, spin-off partecipato dall'Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lo studio è basato su un algoritmo brevettato da Bioscience che usa il sequenziamento del Dna nell'individuazione delle alterazioni genetiche che precedono lo sviluppo del cancro in persone sane e asintomatiche.

Questa ricerca condotta negli Usa è stata presentata all’interno del Congresso della Società europea di oncologia medica (Esmo) di Barcellona. La ricerca in questione si basa su un’avanzata tecnologia di sequenziamento per analizzare il Dna. L’obiettivo di essa è stato scoprire piccolissimi tag chimici in grado di influenzare o meno l’attività dei geni. Per raggiungere i loro risultati, il team di scienziati ha analizzato poco meno di 3.600 campioni di sangue.

Tra di essi vi erano campioni di pazienti con una diagnosi di tumore, e campioni di persone che non avevano una diagnosi di tumore all’inizio dello studio. Dai risultati delle analisi è emerso che la biopsia liquida è capace di rilevare in modo corretto la presenza di cancro nei campioni di pazienti, identificando anche il tessuto di origine.

Il nuovo test cerca nel Dna le cellule tumorali riversate nel sangue una volta che muoiono. Questa tecnologia si concentra sulle modifiche note come gruppi metilici. Si tratta di componenti chimici che controllano quali siano i geni accesi e quali quelli spenti. Finora le biopsie liquide erano in grado di rilevare solo le tracce di DNA rilasciato dalle cellule tumorali nei pazienti con cancro. Non riuscivano però a localizzarle efficacemente.

Grazie a questi test genetici innovativi in futuro chi manifesterà alcuni sintomi sospetti potrà ricevere una diagnosi positiva o negativa in tempi ridotti senza far ricorso ad un test troppo invasivo come la biopsia ma con un semplice prelievo di sangue.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
04/10/2019 06:02:32


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Medicina

Proteggiamo i nostri occhi dalla luce blu di tablet e pc >>>

Tumori, diagnosi precoce con analisi del sangue >>>

Molte donne ringiovaniscono i genitali per riscoprire le gioie del sesso >>>

Allo studio test sangue che predice rischi morte entro 10 anni >>>

Allattamento al seno: 820 mila vite salvate ogni anno se durasse fino al sesto mese del bimbo >>>

Gravidanze indesiderate: arriva il contraccettivo da orecchio >>>

La pennichella pomeridiana fa bene al cuore >>>

Perdite di sangue fra un ciclo mestruale e l’altro: che significa? >>>

La lotta contro i tumori del seno e dell’utero si fa anche con l’arte >>>

Tosse secca o grassa, i 6 rimedi naturali per calmarla >>>