Notizie Locali Attualità

Sansepolcro, il nuovo piano del traffico arriva in giunta per l'ok

Il vicesindaco Galli: "Presto il via alla sperimentazione di tre mesi"

Print Friendly and PDF

Il nuovo piano del traffico nel centro di Sansepolcro effettuerà il passaggio decisivo in giunta nel corso di questa settimana per poi diventare operativo, seppure a livello sperimentale e per una durata di tre mesi. A distanza di un anno dalle prime consultazioni con i cittadini, ai quali era stato a suo tempo illustrato il progetto degli ingegneri dell’azienda Tps, Comune e polizia municipale sono pronti per dare il via. “E’ chiaro che, trattandosi di modifiche che vanno a incidere anche sulle abitudini giornaliere dei biturgensi – ha dichiarato il vicesindaco Luca Galli, nella sua veste di assessore all’urbanistica – diventa d’obbligo avviare un periodo di prova per capire cosa occorra realmente fare. Quando si redige un piano come quello appunto della viabilità, la logica ti suggerisce di adottare una soluzione, poi all’atto pratico scopri che invece quella efficace è un’altra. Non solo: almeno un mese si rivela utile per far assimilare le nuove disposizioni al cittadino-utente, che le deve recepire per regolarsi di conseguenza, fermo restando che il piano è da tempo pubblicato via web”. Andiamo allora a ricordare i punti salienti in esso contenuti e le strade nelle quali si interverrà. Una fra le principali, trattandosi dell’arteria più trafficata all’interno delle mura, è via Niccolò Aggiunti: sono oramai anni e anni che viene percorsa a senso unico da Porta Fiorentina a Porta Romana e rimarrà così fino all’incrocio di piazza San Francesco, cioè a metà strada; nell’altra metà, quella di Porta Romana, la direzione sarà invertita e in piazza San Francesco i due flussi convergeranno per poi salire in direzione di Porta del Castello lungo via Beato Ranieri. Inversione di senso anche in una larga fetta di via Santa Caterina, parallela di via Niccolò Aggiunti, fino all’intersezione con via San Puccio; i veicoli avranno a quel punto l’obbligo di girare a destra verso la ex statale 3 bis e quindi anche in via San Puccio cambieranno le disposizioni. Così facendo, gli automobilisti eviteranno di dover compiere un lungo giro per poter tornare sul versante di Porta Fiorentina. La terza sostanziale variazione concerne due strade trasversali del rione di Porta Romana: via Piero della Francesca e via Giovanni Buitoni. Anche in questo caso, inversione del senso di marcia in entrambe. “Non applicheremo per intero le variazioni previste – ha puntualizzato Galli – anche se lo faremo per i due terzi. Insomma, un passaggio per step”. Partenza dell’esperimento con l’inizio del 2020? “Conto di anticipare alla fine del corrente anno, perché dopo l’ok in giunta si può teoricamente procedere fin dal giorno successivo. Semmai – questo sì – dipenderà dalla segnaletica: solo quando sarà pronta potremo procedere”. È di attualità, vicesindaco, il dibattito sulla riqualificazione della stazione ferroviaria e della zona circostante. Si parla di accorciare fino alla fermata del Trebbio il capolinea della ferrovia e, in conseguenza di ciò, sono maturate proposte per uno sbocco di viale Vittorio Veneto in via delle Santucce e nella circonvallazione di via Bartolomeo della Gatta, così come della realizzazione di un parcheggio dove sorgono le rimesse ferroviarie e di una direttrice parallela a quella di via del Prucino. Cosa ne pensa? “Gli stanziamenti per il recupero della stazione e del piazzale antistante significano che vi è un riferimento imprescindibile. Attorno ad esso, però, tutto è possibile: queste idee le reputo molto interessanti, perché hanno un fondamento di razionalità. Ci vorrebbero magari quelle risorse che adesso non abbiamo”.

Redazione
© Riproduzione riservata
14/10/2019 22:07:11


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Venti anni fa l'addio di Amintore Fanfani, orgoglio valtiberino della storia d'Italia >>>

Il livello della diga di Montedoglio risalito di quasi 5 metri >>>

Applausi per il Presidente Mattarella ad Arezzo, Decaro rieletto presidente Anci >>>

Pieve Santo Stefano, apre il cantiere della piazzola franata nel febbraio 2018 >>>

L’Archivio Storico Diocesano di Sansepolcro è di "interesse storico particolarmente importante" >>>

Lavori a rilento lungo la E78 Due Mari, sit-in del comitato con "scheletroni" >>>

Maurizio Bragagni nominato Console di San Marino nel Regno Unito >>>

Le "sardine" contro Salvini a Bologna. Fra gli ideatori, la biturgense Giulia Trappoloni >>>

E45, scatta il piano neve: stop ai cantieri e obbligo di dotazioni invernali >>>

Quando i lavori sulla Tiberina 3Bis? Una nuova lettera dei sindaci al Ministro >>>