Notizie Locali Economia

Da Monte San Savino a Baranzate: un trasferimento lungo 403 chilometri per 3 lavoratori

Scattato lo sciopero alla Fonte Santafiora di Monte San Savino

Print Friendly and PDF

Erano dipendenti della Fonte Santafiora di Monte San Savino. Nel 2016 erano stati trasferiti, insieme ad altri lavoratori, ad una ditta che avrebbe assunto, in appalto, i servizi di pulizia e logistica all'interno dell'azienda delle acque.

Adesso, per loro, è arrivato l'annuncio di un trasferimento a Baranzate. Comune dell'hinterland milanese. Distanza 403 chilometri. Circa 4 ore in auto "E' come dire - commenta Marco Pesci della Filcams Cgil - che siamo di fronte ad una lettera di licenziamento mascherata . Abbiamo scritto all'azienda considerando questo atto un'aperta violazione degli accordi sottoscritti a suo tempo proprio dalla Santafiora. Nel corso di questi ultimi 2 anni le lavoratrici ed i lavoratori hanno subito iniziative da parte delle aziende che si sono susseguite nell'appalto che hanno costretto più volte all'intervento da parte della Cgil. Adesso, però, si è superato il limite".

La Filcams Cgil chiede che "la proprietà di Fonte Santafiora, la quale fa parte di un più grande gruppo Acque Minerali di cui è proprietario l'imprenditore Massimiliano Faranda, si attivi per far rispettare l'accordo che ha sottoscritto e per ripristinare un corretto clima di rapporti sindacali".

Oggi hanno scioperato i lavoratori coinvolti nel trasferimento e in serata entrano in sciopero anche i dipendenti della Fonte Santa Fiora.

Redazione
© Riproduzione riservata
29/11/2019 06:38:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

La provincia di Arezzo vuole cedere le quote del trasporto pubblico: NO GRAZIE! >>>

Confesercenti Arezzo, l’allungamento del mercato in zona Giotto non deve durare più di due edizioni >>>

Dopo le riaperture scattano gli aumenti: andare dal parrucchiere può costare il 30% in più >>>

“Ripartenza? Ora occorre carburante vero, altrimenti rischiamo grosso” >>>

Il mercato ad Arezzo torna alla normalità con tutti i suoi banchi >>>

Valdichiana, appello ai sindaci per sostenere le imprese >>>

Gli imprenditori non sono untori. No alla responsabilità penale se il lavoratore si ammala >>>

La vittoria di Confartigianato: ridotta la Tari per le piccole e medie imprese >>>

Tesei: "Crollo del Pil in Umbria stimato sul 6% annuo" >>>

Lunedì riaprono i negozi, ma ristoranti e bar attendono di conoscere le regole >>>