Notizie dal Mondo Cronaca

Strage ad Hanau, in Germania: 11 morti, trovato senza vita il presunto killer

Nel mirino dei killer i clienti di «shisha bar» dove si fuma narghilè

Print Friendly and PDF

All’alba di questa mattina forze speciali della polizia tedesca hanno rinvenuto in una villetta a schiera il corpo senza vita del presunto autore della strage di ieri sera a Hanau, una cittadina di centomila abitanti a 25 chilometri dalla metropoli finanziaria di Francoforte, nella regione tedesco occidentale dell’Assia. Si tratterebbe di un uomo di nazionalità tedesca in possesso di un regolare porto d’armi e di una licenza di caccia. All’interno della sua abitazione gli agenti hanno trovato anche il corpo senza vita di un’altra persona. Il numero complessivo delle vittime di questa notte di sangue nella cittadina tedesca sale così a undici, compreso l’autore della strage. Ancora ignote sono invece le cause del suo folle gesto. Ieri sera intorno alle 22 un’auto scura di grande cilindrata si è fermata di fronte ad un bar nella centralissima piazza del Heumarkt dove si fuma il tradizionale narghilè, la pipa ad acqua profumata molto diffusa nei Paesi musulmani. Dall’auto è sceso un uomo che si è subito recato all’interno del caffè aprendo il fuoco e uccidendo almeno tre avventori del locale, in prevalenza giovani immigrati di nazionalità turca o curda. A bordo della sua vettura l’uomo si è poi recato a tutta velocità a Kesselstadt, un altro quartiere della città distante due chilometri e mezzo dal centro sparando all’impazzata in un altro „shisha bar“, il Caffè Midnight dove ha ucciso altre sei persone. Agenti della polizia e del reparto speciale SEK hanno subito dato il via ad una massiccia caccia all’uomo bloccando tutte le vie d’accesso alla città e setacciando le vie adiacenti ai due locali. Alcuni testimoni oculari dell’accaduto sono riusciti a fornire agli inquirenti informazioni dettagliate sulla vettura adoperata dall’attentatore. Informazioni che hanno permesso alla polizia di individuare presto il suo luogo di residenza situato in una zona di villette unifamiliari e a schiera alla periferia di Hanau. Qui intorno alle 3 e mezza di notte agenti delle teste di cuoio hanno circondato la casa facendo saltare con dell’esplosivo il portone dell’ingresso. All’interno dell’abitazione è stata poi fatta la macabra scoperta con il ritrovamento del cadavere del presunto autore della strage e quello di una seconda persona la cui identità non è ancora stata resa nota. Sui possibili retroscena della strage circolano nel frattempo le ipotesi più disparate, nessuna delle quali però è stata finora confermata dagli inquirenti. In rete si specula su di un possibile regolamento di conti tra bande criminali concorrenti, di un gesto omicida passionale ma anche di una strage compiuta dall’uomo per motivi xenofobi e quindi di matrice neonazista.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
20/02/2020 07:53:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Coronavirus: oltre 50mila i morti in Europa >>>

Tangenti in cambio di voti per assegnare i Mondiali di calcio, i nomi dei corrotti >>>

Johnson è in terapia intensiva >>>

Francia, record di 600 morti in 24 ore >>>

Coronavirus: vietare i mercati di fauna selvatica in tutto il mondo e rispettare la natura >>>

Ecuador, 4000 bare di cartone per poveri >>>

Addio a Shirley Douglas, attrice attivista e madre di Kiefer Sutherland >>>

Coronavirus: Boris Johnson positivo al virus, ricoverato in ospedale >>>

Coronavirus: 60mila morti nel mondo oltre 1,2 milioni di casi >>>

Bimba di quattro anni si perde nel bosco: salvata grazie al suo cane >>>