Rubrica Lettere alla Redazione

I giovani a Sansepolcro non rispettano l'obbligo della mascherina

Commercianti e ristoratori devono vigilare sull'applicazione di questa norma

Print Friendly and PDF

Scrivo per l'ennesima volta sul problema Coronavirus, anche se in questo momento diventa stancante il ripetere le stesse cose.

Passando per Porta Fiorentina a Sansepolcro venerdì sera con la macchina ho notato, come sempre, che moltissimi e purtroppo giovani non portano la mascherina o la portano al gomito (li serve molto) non curanti del potenziale pericolo di infettarsi da qualche asintomatico o da qualche IMBECILLE che non rispetta la quarantena (se ci fossero) e nell'assoluto non rispetto verso le altre persone.

L'obbligo di indossare la mascherina con l'ultima normativa c'è dalle 18 alle 6 del mattino dove potenzialmente e probabilmente non si possono rispettare le distanze interpersonali di un metro e dunque per via XX Settembre si desume sia obbligo visto il numero di persone che ci sono (per fortuna dico io). Nelle altre ore del giorno la mascherina ricordo è sempre obbligatoria nel momento in cui non possiamo mantenere la distanza tra persone di un metro.

Ma perché non metterla? E' una sfida al virus? E' un sentirsi superiore al virus? O c'è qualcuno che si sente immune? Non è un gioco finire in ospedale o in quarantena oltre al fatto che qualcuno potrebbe ricevere una bella sanzione di qualche centinaia di euro. Ricordiamoci che il virus vince sempre e vincerà sempre fino alla venuta del vaccino.

E poi in ultimo e non cosa meno importante i commercianti fissi, i ristoratori, i bar, chi somministra in generale, gli ambulanti e tutti coloro che gravitano in qualsiasi modo nel commercio devono tenere la mascherina nelle loro attività e farla portare a chi entra nelle proprie attività senza se e senza ma. Ne va della propria salute ma soprattutto del loro lavoro.

Ricordiamoci che un’altra chiusura sarà disastrosa per l'economia e non potremmo dare la colpa agli altri se i primi che non hanno rispettato le regole siamo noi.

Bruno Tredici

Redazione
© Riproduzione riservata
29/08/2020 08:41:06


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Emergenza Covid: perché abbiamo sottovalutato il virus? >>>

La nuova rotonda "Santioni" a Sansepolcro é orrenda >>>

Costretto a riscrivere sull'argomento COVID-19 >>>

Candidati sindaci di Arezzo, non dimenticate i problemi della disabilità! >>>

Il problema non sono i borghesi, ma coloro che ci hanno spogliato della nostra autonomia >>>

Lettera aperta ai candidati sindaci di Arezzo dal mondo della Giostra del Saracino >>>

"Ad Anghiari manifesti elettorali affissi in luoghi non deputati al periodo" >>>

I giovani a Sansepolcro non rispettano l'obbligo della mascherina >>>

Sansepolcro: una città abbandonata! >>>

Chiagni e Fotti >>>