Notizie Locali Attualità

Il dossier dell’istituto d’arte di Anghiari è sopra il tavolo del Ministro Azzolina

Il sindaco Polcri: "Massimo impegno. Sarò presente al suono della prima campanella"

Print Friendly and PDF

Il dossier dell’istituto d’arte di Anghiari è già sopra il tavolo del Ministro Azzolina. Un fulmine improvviso quello che ha colpito la storica scuola superiore. Carenza d’iscritti c’è sempre stata, seppure di mezzo ora c’è pure il Covid-19: manca il personale e la decisione del dirigente scolastico, appena arrivato, è stata quella di accorpare le tre classi attualmente presenti con il Liceo Artistico di Sansepolcro. Tradotto in pratica significa sostanzialmente la fine di un’epoca. “Ci siamo immediatamente attivati per cercare una soluzione – commenta il sindaco di Anghiari, Alessandro Polcri – appena appresa la notizia ci siamo mossi nei vari canali, interpellando anche la politica: costruttivo è stato l’atteggiamento del Movimento 5 Stelle, anche locale con il consigliere Massimo Ricci e l’onorevole Chiara Gagnarli, poiché ci ha permesso di far recapitare il dossier dell’istituto sul tavolo del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina”. Confermato il sit-in di protesta da parte dei genitori degli studenti per lunedì mattina davanti all’istituto d’arte di Anghiari. “Sono fiducioso – aggiunge Polcri – e convinto che lunedì il portone si aprirà accogliendo i vari studenti vogliosi di intraprendere questo percorso con l’artigianato; ci sarò anch’io a dare il benvenuto”. L’attuale dirigente scolastico, nella chiamata effettuata alla signora Sara Della Rina portavoce del comitato e madre di un giovane studente, avrebbe garantito lezioni regolari almeno per lunedì e martedì; dopodiché alle ore 15 di martedì è stato convocato un incontro tra genitori e preside. Importante è stato il contatto con la tifernate Laura Agea, sottosegretario agli Affari Europei. “Con la preside Tempesta, ad Anghiari fino ad agosto, avevamo concordato di fare classi articolate – aggiunge Polcri - una soluzione ponte in attesa dell’arrivo dei numeri. Nel momento in cui sono diventato sindaco era presente una sola classe in tutto l’istituto con il rischio di una chiusura del plesso; dal 2016 ad oggi, invece, questa scuola ha ripreso un’anima. La soluzione può essere quella di utilizzare la didattica integrata digitale per poter fare all’interno del plesso di Anghiari tutte le attività comuni al Liceo, lasciando le materie più specialistiche e i laboratori a degli insegnanti che sono di fiducia oltre a figure del settore. Quella di Anghiari è una scuola che ha una sua tipicità: quindi, si spera che il Ministro Azzolina posso trovare una soluzione. In una situazione del genere sarebbe necessario affrontare il problema tutti insieme – conclude il sindaco Alessandro Polcri – dispiace vedere l’atteggiamento del PD, quello che siede nei banchi di opposizione, anche perché parte dei problemi arrivano dalle passate amministrazioni”.

Redazione
© Riproduzione riservata
13/09/2020 12:24:40


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

A Caprese Michelangelo l’annullo filatelico e la cartolina dedicata ai piccoli comuni >>>

Nei boschi dell'Altotevere scovati i primi maxi tartufi bianchi >>>

Covid-19, positivo un operatore della Rsa di Pieve Santo Stefano >>>

Il cult del divertimento aretino, il Tartana andrà all'asta >>>

La Casa di Riposo “Fossombroni” sospende gli ingressi alla struttura >>>

A Pieve Santo Stefano la festa per i 90 anni dell'ex sindaco Adriano Gradi >>>

Martina Panini racconta la sua storia: "Ieri ero Marco, oggi sono una donna felice" >>>

Codice giallo in Toscana per temporali forti fino alla mezzanotte di domenica >>>

Segre, con le leggi razziali fui invisibile >>>

I Tre Spicchi del Gambero Rosso per la pizza del biturgense Stefano Canosci >>>