Rubrica Lettere alla Redazione

Il problema non sono i borghesi, ma coloro che ci hanno spogliato della nostra autonomia

"Sansepolcro e la Valtiberina hanno ancora tanto da dare"

Print Friendly and PDF

Ho letto l'articolo di Roselli e senza fare commenti mi ritengo uno di quei borghesi attaccati a questa città in modo quasi spasmodico.

Non sono d'accordo di quanto scritto da Roselli, assolutamente non d'accordo.

Ritengo invece di dire che molti borghesi hanno a cuore il destino di questa città che proprio ieri mattina (17 settembre) prima della solenne celebrazione in Cattedrale (io mi ostino a chiamarla così e non concattedrale) mi è stato detto che  siamo città ma una piccola città chiamata ancora così ma siamo un grande quartiere di Arezzo, una periferia della provincia.

Questo discorso (che non è la prima volta che sento in certi ambienti) mi ha fatto male e ancora più inorgoglire di essere di Sansepolcro e di viverci ma allo stesso tempo mi preoccupa il fatto che siamo considerati dagli "esterni" un paesone non una città piena di arte, storia, cultura, industria, agricoltura da fare invidia a qualcuno più grande di noi, dove solo a Sansepolcro ci sono decine e decine di associazioni culturali, sportive e storiche da grande città e non da periferia come qualcuno ci addita.

Dunque non è vero che ai borghesi non gliene frega.......ma negli anni tutti gli enti, regione, provincia, Stato e anche perché no le istituzioni religiose centrali ci hanno tagliato tutto, dalla diocesi che non è più autonoma, alla mancanza di una politica che invece di farci crescere ci ha dimenticato e rilegato in un angolo e non per colpa dei borghesi, ma delle politiche di accentramento che ormai perversano in tutti i campi ma che non porteranno da nessuna parte.

Nessuno però ci porterà via le nostre bellezze ,il nostro spirito battagliero e dovremmo ancora di più combattere queste ingiustizie nei nostri confronti.

Sansepolcro centro della Valtiberina Toscana in una zona emarginata non da noi stessi ma da altri, questo 500° non è un "compleanno" di una nobile decaduto ma bensì di una città che ha tanto da dare ancora e sono sicuro che lo farà importante è che chi sta più in alto di noi e delle locali istituzioni si ricordi della Valtiberina Toscana di Sansepolcro e di suoi comuni limitrofi.

La Valtiberina in fondo e senza retorica ha dato i natali a Michelangelo, Piero della Francesca, a Luca Pacioli, a Matteo di Giovanni per citare pittori e scultori e matematici; inoltre, ha dato i natali a condottieri come Baldaccio, ha uno dei musei dei diari più grandi e belli d'Italia, il museo civico a Sansepolcro da fare invidia a musei nazionali, un museo archeologico di Sestino di tutto rispetto, Monterchi con la sua Madonna del Parto, Badia Tedalda che potrebbe diventare con il suo ambiente un centro di soggiorno, il Museo di Michelangelo, un ambiente stupendo come l'Alpe della Luna e i Sassi di Simone e Simoncello. Ho citato queste poche cose per far capire la potenzialità enorme che abbiamo e che nessuno può sottovalutare e per fortuna portare via.

Dunque non sono i borghesi o la popolazione della Valtiberina il problema, ma sono coloro che ci hanno spogliato e depauperato della nostra autonomia essenziale per crescere e non essere succubi di nessuno.

Bruno Tredici

Redazione
© Riproduzione riservata
18/09/2020 20:36:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

Costretto a riscrivere sull'argomento COVID-19 >>>

Candidati sindaci di Arezzo, non dimenticate i problemi della disabilità! >>>

Il problema non sono i borghesi, ma coloro che ci hanno spogliato della nostra autonomia >>>

Lettera aperta ai candidati sindaci di Arezzo dal mondo della Giostra del Saracino >>>

"Ad Anghiari manifesti elettorali affissi in luoghi non deputati al periodo" >>>

I giovani a Sansepolcro non rispettano l'obbligo della mascherina >>>

Sansepolcro: una città abbandonata! >>>

Chiagni e Fotti >>>

Non sono razzista ma realista: dobbiamo gestire il problema immigrazione in maniera diversa >>>

Preoccupazione dei genitori degli alunni del liceo Alessi di Perugia >>>