Notizie Locali Comunicati

Covid-19, cinque nuovi casi a Città di Castello: nessuno ricoverato in ospedale

Il sindaco: “Molti dovuti ai rientri dall’estero. Nuove assunzioni da parte della Usl Umbria 1”

Print Friendly and PDF

“Ieri sera abbiamo avuto due nuovi positivi al Covid-19 e stamattina altri tre, nessuno è ricoverato in ospedale”. Lo ha dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta nella comunicazione odierna sulla situazione del contagio da Covid-19. “Sostanzialmente il dato uniforme che emerge dalle nuove positività, alcune delle quali sono asintomatiche – ha spiegato il primo cittadino – è che la gran parte di queste persone provengono da Paesi stranieri, c’è il rientro di un cittadino tifernate che si era recato in Svizzera, per cui siamo in presenza di una situazione abbastanza complessa, ma limpida, che ha che vedere con i ritorni dall’estero e che va monitorata con attenzione, perché poi i contatti locali avuti negli ultimi giorni potrebbero dar vita a ulteriori contagi e c’è la necessità di ricostruire la catena epidemiologica”. “Non ci sono motivi di allarme, i nostri dati sono abbastanza buoni, il numero dei tifernati contagiati è piuttosto limitato, con alcuni giovani della zona sud che sono ancora positivi, e c’è stato un incoraggiante aumento di guarigioni negli ultimi giorni – ha precisato Bacchetta - ma è chiaro, ovvio e significativo, che oramai la circolazione di persone così intensa che si verifica deve determinare un surplus di attenzione”. “Da questo punto di vista l’Usl Umbria 1, che voglio ringraziare per l’abnegazione con cui i suoi operatori si stanno impegnando in prima linea – ha dichiarato il primo cittadino - sta svolgendo un grande lavoro di rafforzamento e di rinfoltimento delle sue strutture territoriali, che sono determinanti per la ricostruzione dei contatti epidemiologici e per l’effettuazione dei tamponi”. Il sindaco ha reso noto che “è stato prevista nell’Usl Umbria 1 l’assunzione di ben 81 infermieri, di cui 12 in Altotevere”. “Un segnale molto importante – ha commentato Bacchetta – che vogliamo sottolineare perché vuol dire che c’è piena consapevolezza da parte delle istituzioni della necessità di irrobustire la sanità del territorio, che, come ha dimostrato questa lunga e drammatica vicenda, è la vera arma vincente per combattere e contrastare il Covid-19”. Il primo cittadino ha richiamato ancora l’attenzione sul fatto che “si debba aprire e si aprirà una riflessione anche sulle prossime manifestazioni, proprio per prevenire rischi di contagio”. “Abbiamo alle porte iniziative molto importanti, con un grande numero di persone presenti, come Altrocioccolato e la Mostra del Tartufo, ed è chiaro che assieme alle forze dell’ordine e agli organi preposti si dovrà riflettere se è opportuno o meno farle svolgere”, ha puntualizzato Bacchetta, chiarendo che “se si svolgessero, dovrebbero avere i crismi di una certa limitazione e soprattutto dovrebbero essere organizzate tenendo conto delle prescrizioni nazionali per evitare il propagarsi del Covid”. “Questa fase, che è diversa rispetto a marzo e aprile, ma presenta comunque delle criticità, deve essere vissuta da tutti con il massimo senso di responsabilità”, ha sostenuto Bacchetta, ricordando che “il Covid oggi può essere curato meglio rispetto al passato e la conoscenza dei meccanismi di trasmissione è decisamente aumentata, ma è un nemico infido, può colpire chiunque quando meno ce lo aspettiamo purtroppo”. “Ecco perché – ha aggiunto - dobbiamo stare attenti, ma anche sereni, perché la nostra azienda sanitaria sta facendo tutto il possibile, soprattutto si stanno attuando tutti i protocolli e le prescrizioni previsti per fare in modo che il contagio non aumenti in maniera rischiosa”. “Gli sforzi – ha concluso Bacchetta - devono essere di tutti e devono essere congiunti, dobbiamo avere tutti la massima prudenza e le istituzioni faranno il proprio lavoro da questo punto di vista, anche rispetto a eventuali rischi di assembramenti o di eccessivo pericolo che si possano verificare”.  

Redazione
© Riproduzione riservata
30/09/2020 15:11:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Città di Castello: dal Covid-19 al lascito Mariani: le comunicazioni in consiglio comunale >>>

Città di Castello: ordine del giorno sulle barriere architettoniche al cimitero >>>

Movimento 5 Stelle: Arezzo Casa, crolla tutto >>>

Sospesa l'edizione di novembre della Fiera Antiquaria >>>

L'Altotevere dimenticato dal trasporto pubblico >>>

Confesercenti Arezzo a Firenze per la protesta in programma alle 18 >>>

Urgente una ricognizione per monitorare le condizioni dell’edilizia popolare nel Comune di Arezzo >>>

Chiusure anticipate, i locali pubblici di Sansepolcro saranno alla manifestazione di Firenze >>>

“Un duro colpo la ‘chiusura’ alle 18, ma scongiurato l’incubo della serrata nei festivi >>>

Città di Castello, sono 15 i nuovi positivi: tutti in isolamento domiciliare >>>