Rubrica Tecnologia

I cinque migliori smartphone sotto i 200 euro

Smartphone: Anche quelli di fascia bassa riescono a dire la loro

Print Friendly and PDF

Se per un motivo o per l’altro non avete intenzione di prendere uno smartphone top di gamma, dovete per forza guardare più in basso verso quelli di medio livello. Ma se anche in questo caso pensate di non sfruttarne le prestazioni, che il prezzo sia comunque troppo elevato per il vostro utilizzo o altro, non vi resta che guardare nel gradino più basso del mondo mobile: quello degli smartphone di fascia bassa (o entry level). Però rispetto ad anni fa dove questo tipo di smartphone veniva mostrato quasi con vergogna se non nascosto addirittura, adesso gli smartphone entry level hanno un design che può farli identificare dal di fuori come uno di fascia medio-alta. Ma non solo, anche le prestazioni sono esponenzialmente aumentate. Certo, non aspettatevi il miracolo, ma per un utilizzatore senza pretese o che richiede che anche solo una caratteristica sia adatta per le sue esigenze, se si fa un po' di attenzione con meno di 200 Euro ci si porta a casa uno smartphone più che dignitoso. In questo articolo abbiamo scelto i 5 migliori. 

Samsung Galaxy A21s

Design moderno “Galaxy Style” che fa la sua bella figura soprattutto per le cornici ridotte e gli spigoli arrotondati, il Samsung A21s è indubbiamente tra i migliori smartphone di fascia bassa in circolazione come rapporto qualità-prezzo. Partendo subito dall’aspetto fotografico, il Samsung A21s dispone di ben quattro fotocamere posteriori (non male per un entry level!), un sensore principale da 48 MP, un ultra-grandangolare da 8 MP, un sensore di profondità da 2 MP, e un ulteriore sensore da 2 MP dedicato alle Macro. Interessante la presenza della modalità Fuoco Live, che permette di far risaltare un soggetto applicando un effetto sullo sfondo di qualità professionale. Ci ha sorpreso molto l’auto focus che si comporta più che egregiamente, stesso discorso per il grandangolare. Povero in termini di funzioni il menu Pro, ma per un telefono di questa fascia, stiamo parlando probabilmente dello smartphone con la fotocamera migliore.  I video si registrano in una dignitosissima qualità Full HD, che in questi casi forse è addirittura meglio dell’avere una qualità 4K tirata per il collo e che poi a tutti gli effetti le situazioni che la richiedono non sono sicuramente quelle quotidiane. Il display è un immersivo LCD HD+ Infinity-O da 6.5” 1600 x 720 da 20:9 che non fa urlare al miracolo in termini di qualità, ma fa tutto quello che serve senza farsi odiare, tranne per quegli utenti davvero pignoli sull’argomento. Sensazionale la batteria, che può durare quasi due giorni di utilizzo quotidiano. Cosa non và? Purtroppo manca il led per le notifiche, la memoria interna di base non è tantissima (32GB ma si può espandere), il sensore per le impronte posteriore può non piacere a tutti e non è potentissimo in quanto a audio.

Scheda Tecnica

  • Chip: SAMSUNG Exynos 850 Octa
  • RAM: 3 GB
  • Memoria: 32 GB Espandibile fino a 512 GB
  • Display: 6.5” 1600 x 720
  • Fotocamera posteriore: 48Mp + 8 Mp + 2 Mp + 2 MP a 8000 x 6000
  • Fotocamera frontale: 13 Mp
  • Video Rec: Full HD
  • Batteria: 5000 mAh

209.9€ 159.99€

Motorola G8

Possiamo tranquillamente dire che il Motorola G8 si colloca più che onestamente nel mezzo tra gli smartphone di fascia bassa. Rispetto ad altri pecca leggermente nel comparto fotografico, sia in termini di MP che di risoluzione, però è tra i pochi ad avere uno stabilizzatore per i video, che possono essere girati a 30 fps. Sorprendenti il design e la qualità costruttiva, a guardarlo da fuori sembra un modello premium, soprattutto se scegliete la colorazione Neon Blue (ma è disponibile anche in bianco White Pearl). Il display è un ampio 6.4” IPS LCD da 720 x 1.650 pixel, che come abbiamo visto è quasi una dotazione standard per questo tipo di smartphone, che permette di gestire senza problemi tutte le attività quotidiane. Sotto il cofano abbiamo uno processore Snapdragon 665 Qualcomm SDM665 (spesso visto in smartphone di fascia media), affiancato da una GPU Adreno 610 e 4 GB d RAM.

La GPU può gestire tranquillamente i videogiochi meno pretenziosi, mentre è insufficiente con quei titoli che richiedono un hardware decisamente superiore, come ad esempio Call of Duty o Asphalt. Dove si comporta davvero bene il Moto G8 è nei video, che possiamo girare a 30 fps in qualità 4K a 2160p, sfruttando anche uno stabilizzatore video e tecnologie come l’’HDR, il Face Detection e lo Smile Detection che risultano indubbiamente comode. Come abbiamo detto all’inizio la fotocamera non vi farà urlare al miracolo, però considerando il prezzo dello smartphone per quelle foto quotidiane senza pretese il risultato è più che soddisfacente. Se però abbiamo il vezzo di fare un po' di editing, i limiti della qualità inevitabilmente si noteranno, specialmente nelle situazioni dove al momento della foto la luminosità scarseggiava. Niente da dire sulla batteria, che permette di arrivare tranquillamente a fine giornata anche dopo un utilizzo intenso. Altra piccola pecca: non ha il chip NFC.

Scheda Tecnica

  • Chip: Qualcomm Snapdragon 665 + GPU Adreno 610
  • RAM: 4 GB
  • Memoria: 64 GB Espandibile
  • Display: 6.4” 1560 x 720
  • Fotocamera posteriore: 16Mp + 8 Mp + 2 Mp a 4619 x 3464
  • Fotocamera frontale: 8 Mp
  • Video Rec: 4K 2160p
  • Batteria: 4000 mAh

229.99€ 173.99€

Xiaomi Redmi Note 9

La sua scocca in plastica è davvero bella da vedere (specialmente nella colorazione Forest Green) ma purtroppo dopo pochi minuti vedrete solo ditate, per cui preparatevi psicologicamente a pulire lo smartphone spesso se lo volete elegante e non avete una cover. Il Redmi Note 9 ponta un onesto processore MediaTek Helio G85 Octa-Core che performa sufficientemente bene a patto di non aprire troppo applicazioni pesanti, 4 GB di RAM e ben 128 GB di spazio d’archiviazione a cui ne possiamo affiancare altri 512 GB tramite SDcard, rendendolo il più capiente tra gli smartphone presenti in questo speciale. In sostanza se siete quel tipo di utenti che amano andare in giro con GB di musica, qualche puntata di una serie TV e documenti di lavoro vari, questo è sicuramente lo smartphone che fa per voi.

Anche perché il suo display da 6,5” Full HD+ vanta una risoluzione a 1080p, per cui tutti i contenuti video si vedranno con una qualità sensibilmente superiore rispetto ad altri smartphone di questa fascia di prezzo. Display tra l’altro indistruttibile grazie al Gorilla Glass 5. Comparto fotografico come nelle aspettative viste su carta, anche lui soffre (come altri smartphone di questa fascia) la mancanza di luce, quindi le foto serali o in luoghi bui non verranno magari di qualità eccelsa, ma questo non vuol dire che vengano male di base. Peccato per lo scatto che non è immediatissimo, stesso discorso per la messa a fuoco che è un po' lenta. Top l’autonomia, se non lo si usa tantissimo si può arrivare anche a due giorni, mentre con un uso continuo si supera tranquillamente a giornata, la ricarica poi è velocissima; 50% di carica in meno di 1 ora, mentre per quella completa ce ne vogliono massimo 2. Se volete risparmiare ancora qualcosa ne esiste anche una versione da 3 GB di RAM e 64GB di HD, ma per la poca differenza di prezzo non ve la consigliamo. Manca il led per le notifiche.  

Scheda Tecnica

  • Chip: Mediatek Helio G85 + GPU ARM Mali-G52
  • RAM: 4 GB
  • Memoria: 128 GB Espandibile fino a 512 GB
  • Display: 6.5” 2340 x 1080
  • Fotocamera posteriore: 48Mp + 8 Mp + 2 Mp + 2 MP a 8000 x 6000
  • Fotocamera frontale: 13 Mp
  • Video Rec: Full HD
  • Batteria: 5020 mAh

229.9€ 199.99€

Wiko View 4

Realizzato in plastica anche il Wiko View 4 attira le ditate sulla scocca posteriore senza timidezza, ma per fortuna l’estetica gli fa fare una bella figura a patto di tenerlo costantemente pulito. Il display è un ampio 6,5” con risoluzione a 720p che a parte qualche eccezione è standard su questa fascia, ma le ridotte dimensioni delle cornici lo rendono forse leggermente più godibile visivamente. Presente sulla parte superiore il notch a goccia, che per fortuna non è per niente invadente e consente un velocissimo riconoscimento facciale 2D.

Riguardo la parte tecnica come vedete dalla scheda in basso stiamo parlando del minimo indispensabile, il processore non è molto reattivo ma a patto di non aprire troppe applicazioni si comporta bene, certo, i videogiochi (specialmente i più esosi) non andranno al massimo delle prestazioni, ma pur aprendosi con qualche secondo in più sono godibili. Anche sul discorso fotocamera è quello meno performante presente in questo speciale, nonostante a livello di numeri non sia all’altezza degli altri la fotocamera principale si comporta bene, anche se bisogna necessariamente essere in condizioni di buona luminosità. Stesso discorso per i video che si possono registrare in Full HD come negli altri smartphone di fascia bassa. Dove il Wiko View 4 non viene battuto da nessuno è su una delle caratteristiche principali: l’autonomia. Anche utilizzandolo con costanza si può arrivare fino a tre giorni, ma anche impiegandolo per vedere video, giocando o altri utilizzi “pesanti” i due giorni li raggiunge facilmente. E non dimentichiamoci che è anche lo smartphone che costa in assoluto di meno.

Scheda Tecnica

  • Chip: Mediatek Helio A25 + GPU IMG PowerVR GE 8320
  • RAM: 3 GB
  • Memoria: 64 GB Espandibile fino a 256 GB
  • Display: 6.5” 1600 x 720
  • Fotocamera posteriore: 13Mp + 2 Mp + 5 Mp
  • Fotocamera frontale: 8 Mp
  • Video Rec: Full HD
  • Batteria: 5000 mAh 

Il Prezzo? 139,99€. 

Oppo A9

Anche se è uscito da qualche mese l’Oppo A9 si rivela tutt’ora uno degli smartphone più performanti tra i low cost. La scocca è di buon livello ed entrambe le colorazioni Space Purple e Marine Green sono davvero belle, inoltre, anche se si utilizza senza custodia è meno facile graffiare la parte posteriore rispetto ad altri. All’interno un buon processore Qualcomm 665 e una GPU Adreno 610 che insieme permettono di utilizzare quasi tutti i videogiochi più recenti nelle massime risoluzioni senza rallentamenti. Sottolineiamo il “quasi tutti”.  Display da 6.5” nella norma con una risoluzione di 720p, ma superiore alla media in quanto a robustezza grazie all’impiego del Gorilla Glass 3 ed a luminosità che portata al massimo è davvero elevata.

Il reparto fotografico posteriore è composto da 4 sensori; una standard da 48 MP, un grandangolo da 8 MP a 119°, una dedicata alla profondità di campo da 2 MP e un’altra da 2 MP per gestire il bianco e nero. Tra i suoi simili nessuno lo batte sui selfie grazie alla fotocamera frontale da 16 MP con tanto di Beauty AI. Anche sui video sono in pochi quelli che gli tengono testa, è possibile registrare in 4K e sfruttare anche un buon stabilizzatore video. Competitiva anche la batteria, che arriva a fine giornata senza nessun problema anche stressando per bene lo smartphone, “lasciandolo in pace” ogni tanto potrebbe senza problemi arrivare a due giorni. L'Oppo A9 2020 non è male anche per quanto riguarda l’audio, infatti troveremo un doppio altoparlante stereo con qualità Dolby Atmos da godere con ogni tipo di contenuto multimediale.

Scheda Tecnica

  • Chip: Qualcomm SnapDragon 665 + GPU Adreno 610
  • RAM: 4 GB
  • Memoria: 128 GB Espandibile fino a 256 GB
  • Display: 6.5” 1600 x 720
  • Fotocamera posteriore: 48Mp + 8 Mp + 2 Mp + 2 Mp a 8000 x 6000
  • Fotocamera frontale: 16 Mp
  • Video Rec: 4K
  • Batteria: 5000 mAh
Notizia e Foto tratte da Tiscali.it
© Riproduzione riservata
07/10/2020 18:30:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tecnologia

Google Foto, niente più spazio illimitato. E gli utenti protestano >>>

Arrivano su WhatsApp i messaggi che si autodistruggono: ecco come si attiva la nuova funzione >>>

Termometri e Termoscanner: perche' passare a quelli digitali >>>

Attenti a questo puntino arancione: qualcuno sta ascoltando la telefonata >>>

I cinque migliori smartphone sotto i 200 euro >>>

Le ultime mosse di Google: 2 nuovi smartphone 5G >>>

Falla su Instagram: con una foto gli hacker ci rubano tutto >>>

Negli Stati Uniti scatta il divieto contro le app cinesi TikTok e WeCha >>>

A picco le vendite globali degli smartphone >>>

Anche l'App Telegram si aggiorna e introduce le videochiamate >>>