Notizie Locali Comunicati

Ordine e sicurezza pubblica, incontro a Sansepolcro col Prefetto

Il vertice ha costituito l’occasione ideale per fare il punto della situazione

Print Friendly and PDF

Ordine e sicurezza pubblica nell’Alta Valle del Tevere: questo il tema affrontato nel pomeriggio di ieri a Sansepolcro, presso la Sala Consiliare di Palazzo delle Laudi, in occasione del Tavolo interistituzionale territoriale per la sicurezza presieduto dal Prefetto di Arezzo, Maddalena De Luca.

All’incontro hanno partecipato, oltre a Sindaci ed amministratori dei Comuni della Valtiberina Toscana - Sansepolcro, Anghiari, Monterchi, Badia Tedalda, Sestino, Caprese Michelangelo, Pieve Santo Stefano - il ViceQuestore Vicario dott.ssa Liaci, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Franzese, il Ten.Col. Esposito del Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

Il vertice ha costituito l’occasione ideale per fare il punto della situazione sullo stato dell’ordine e della sicurezza pubblica sicurezza a 360 gradi nel territorio valtiberino. Dall’analisi delle tematiche esaminate è sostanzialmente emersa una situazione generale soddisfacente, con una forte diminuzione dei reati, figlia innanzitutto di un’attenta e costante opera di contrasto e prevenzione assicurata dalle Forze di polizia con il concorso delle Polizie degli Enti Locali.

Nel corso dei suoi interventi, il Prefetto ha sottolineato l’importanza del dialogo, della massima sinergia e della circolarità delle informazioni tra le Forze dell’Ordine e le amministrazioni municipali, allo scopo di preservare l’eccellente qualità della vita che si registra in quel territorio ed alimentare la percezione della sicurezza da parte delle collettività locali.

In particolare, l’impegno delle istituzioni deputate alla sicurezza pubblica e delle amministrazioni locali deve essere orientato a mantenere sempre costante l’attenzione su ogni possibile forma di disagio sociale, intercettando tempestivamente le criticità che possono evidenziarsi, in specie nell’attuale periodo in cui le collettività e gli operatori economici sono impegnati nella fase della ripresa, dopo l’allentamento delle misure restrittive anti-covid.

Il Prefetto ha anche ricordato l’importante funzione che svolgono gli strumenti che valorizzano i percorsi di partecipazione diretta dei cittadini alla cura del proprio territorio attraverso i c.d. Controlli di Vicinato nonché il ruolo strategico fornito dagli impianti di video sorveglianza, di cui i Comuni sono dotati.

I civici amministratori hanno espresso un convinto ringraziamento ed apprezzamento per l’attività svolta dalle Forze dell’Ordine, garantendo che verrà rafforzata la sinergia delle Polizie Municipali e delle strutture dei Comuni nell’opera di salvaguardia e di controllo del territorio.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/07/2021 17:28:18


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Umbertide: il sindaco Carizia presente all'incontro di Anci sul caro energia >>>

Città di Castello, riprendono gli incontri di assistenza sul canone Rai >>>

A San Giustino niente monumenti illuminati, ma la prevenzione non si ferma >>>

Aeroporto dell'Umbria, nei primi nove mesi dell’anno registrato traffico record >>>

L'avvocato Gianni Bertuccini eletto nel Comitato dei Delegati di Cassa Forense >>>

Il ricordo di “tutti i caduti” a Trestina con una toccante cerimonia >>>

Coronavirus in Toscana: 1.514 i nuovi casi con età media di 53 anni >>>

Coronavirus in Toscana:1.883 nuovi casi con 50 anni di età media >>>

Orcese Fdi Valtiberina: "Un risultato elettorale storico che ci dà una grande responsabilità" >>>

"Valtiberina: la diga di Montedoglio non sia prigioniera di burocrazia e rimpalli di responsabilità" >>>