Notizie Nazionali Cronaca

Covid: il Cts aumenta la capienza degli stadi al 75% all’aperto, cinema e teatri all’80%

Gli esperti: "Siano rispettate le indicazioni all’uso delle mascherine chirurgiche"

Print Friendly and PDF

Via libera all’aumento delle capienze degli stadi, dei palazzetti, dei cinema e dei teatri. Stadi e palazzetti salgono al 75% e 50%; cinema e teatri arriveranno al 100% all’aperto e all’80% al chiuso. Lo ha deciso il Cts al termine della riunione che ha esaminato le tematiche relative ai quesiti posti rispettivamente dal Ministro dei Beni e delle Attività culturali e dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, in particolare rispetto alle manifestazioni sportive e attività dello spettacolo.

«Il Comitato - si legge in una nota - sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale ritiene si possano prendere in considerazione allentamenti delle misure in essere, pur sottolineando la opportunità di una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse». 

Rispetto agli accessi ai musei, il Cts «non pone limitazioni ma raccomanda di garantire l'organizzazione dei flussi per favorire il distanziamento interpersonale in ogni fase con l'eccezione dei nuclei conviventi». Il Cts inoltre raccomanda che «la capienza negli impianti debba essere rispettata utilizzando tutti i settori e non solo una parte al fine di evitare il verificarsi di assembramenti in alcune zone», «siano rispettate le indicazioni all’uso delle mascherine chirurgiche durante tutte le fasi degli eventi» e «ci sia la vigilanza sul rispetto delle indicazioni».

Non è ancora un “tutto esaurito”, ma teatri, cinema, stadi e palazzetti dello sport potranno tornare a riempirsi al di là del 50% finora concesso (25% per i palazzetti). E dopo il parere positivo dei tecnici, già nel prossimo Consiglio dei ministri in programma mercoledì le indicazioni degli esperti potrebbero tradursi in un provvedimento di legge.

Il decreto sul green pass prevedeva all’articolo 8 che il Cts licenziasse entro il 30 settembre un parere «sulle misure di distanziamento, capienza e protezione nei luoghi nei quali si svolgono attività culturali, sportive, sociali e ricreative» in vista «dell’adozione di successivi provvedimenti normativi e tenuto conto dell’andamento dell’epidemia, dell’estensione dell’obbligo di certificazione verde Covid-19 e dell’evoluzione della campagna vaccinale».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
27/09/2021 22:06:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid, Arcuri indagato per peculato e abuso d’ufficio >>>

Ballottaggi: domenica ha votato il 33,32%, crollo dell'affluenza -6% >>>

Basket: malore per un giocatore a Reggio Calabria, muore in ospedale >>>

Incidente sull'Appennino tosco-emiliano, muore escursionista >>>

Ragazzo di 15 anni cade in una vasca di depurazione e muore >>>

Brescia, colpo di fucile uccide una 15enne: è stato per errore il fratellino di 13 anni >>>

Portuali di Trieste: "Dietrofront, la protesta continua" >>>

Trovato il cadavere di una donna scomparsa nel Catanese >>>

Green Pass, è corsa ai tamponi. Allarme venerdì nero dal Viminale >>>

Sospeso il processo per l’omicidio di Giulio Regeni >>>