Notizie dal Mondo Cronaca

Droga, a New York aprono le "stanze del buco" per tossicodipendenti

A Manhattan due strutture per tossicodipendenti forniranno aghi puliti

Print Friendly and PDF

Aghi puliti, medicinali per contrastare l'overdose, personale preparato e informazioni per il trattamento della dipendenza. A New York aprono due strutture dove i tossicodipendenti possono assumere stupefacenti in tutta sicurezza. L'iniziativa, che spera di contribuire a ridurre il numero di morti per overdose, è stata annunciata dal sindaco Bill de Blasio e dal commissario per la Salute della Grande Mela, Dave A. Chokshi.

"Personale addestrato nei due siti newyorkesi, nei quartieri di East Harlem e Washington Heights, fornirà, dunque, aghi puliti, somministrerà naloxone per contrastare le overdose e fornirà agli utenti opzioni per il trattamento della dipendenza", hanno spiegato funzionari sanitari alla presentazione dell'iniziativa.

“Il 2020, sfortunatamente, è stato l'anno con più morti per droga mai registrati sia qui a New York che a livello nazionale. Ogni quattro ore, qualcuno muore per overdose a New York City - ha sottolineato Chokshi. - Siamo profondamente convinti dell'urgenza di aprire centri di prevenzione dell'overdose".

Così New York, la città più popolosa del Paese, diventerà la prima città degli Stati Uniti ad aprire "stanze del buco" ufficialmente autorizzate, strutture che gli oppositori vedono come calamite per l'abuso di droghe, ma che i sostenitori lodano come un approccio meno punitivo e più efficace per affrontare la dipendenza.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
30/11/2021 20:14:36


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Ucraina, l’allarme di Microsoft: “Infettati decine di computer del governo di Kiev” >>>

Usa, la modella Olivia Culpo fermata in aeroporto perché indossa top sportivo e leggins corti >>>

Texas, liberati tutti gli ostaggi nella sinagoga. Ucciso il sequestratore >>>

Parto d’emergenza sull’aereo del Qatar, bimba nasce in volo: “Un miracolo” >>>

Mosca, influencer rischia il carcere per uno scatto hot davanti a una chiesa >>>

Party prima del funerale di Filippo, Boris Johnson si scusa con la Regina >>>

Usa, la Corte Suprema boccia l'obbligo di vaccino nelle grandi aziende >>>

Parigi, stop alla scuola: gli insegnanti scioperano contro i protocolli anti-Covid >>>

Oms, 90 Paesi ancora sotto 40% dei vaccinati >>>

Caso Epstein, il principe Andrea andrà a processo negli Usa >>>