Notizie Locali Comunicati

Progetto Umbertide Cardioprotetta, nuovi corsi per istruire i cittadini

Ci sono 20 nuovi posti per formare all'uso dei defibrillatori

Print Friendly and PDF

Sono nuovamente aperte le iscrizioni rivolte a tutti i cittadini interessati ad essere abilitati all’esecuzione delle manovre salvavita ed all’uso del defibrillatore BLSD (Basic Life Support and Defibrillation).

Il corso è promosso e finanziato dal Comune di Umbertide in collaborazione con la Croce Rossa Italiana-Comitato di Città di Castello e ha come fine quello della divulgazione delle manovre salvavita nell'ambito del progetto Umbertide Cardioprotetta, iniziato nel 2018 dalla sinergia tra Comune, Informazione Locale, Croce Rossa Italiana e Protezione Civile con il progetto “Ragala un battito” e poi proseguito nel corso degli anni.

L'obiettivo del corso è quello di acquisire le conoscenze e le abilità all’esecuzione delle manovre di supporto delle funzioni vitali mediante l’uso del defibrillatore (DAE).

I posti disponibili sono 20. Per iscriversi ai corsi è possibile trovare l'apposito modulo all'interno del sito della Croce Rossa Italiana-Comitato di Città di Castello (www.cricittadicastello.it) compilando un semplice e veloce form nella sezione “Corsi di formazione” e nella successiva “Corsi Esecutori Full D”.

Da Croce Rossa viene chiesta la massima serietà e la conferma di partecipazione al corso a tutti i cittadini che si iscriveranno, nel rispetto di coloro che non avranno modo di partecipare per esaurimento dei posti disponibili.

Si tratta della seconda serie di corsi di questa tipologia che vengono eseguiti a Umbertide. La prima edizione di questo importante momento divulgativo salvavita ha visto formati all'uso del defibrillatore 19 umbertidesi che hanno ricevuto un attestato per la partecipazione al corso.

Il Progetto Umbertide Cardioprotetta nell'ultimo anno ha visto un costante sviluppo. E' stata realizzata un'apposita sezione informativa nella homepage del sito istituzionale del Comune di Umbertide e si è proceduto alla mappatura geolocalizzata di tutti gli otto defibrillatori presenti nel territorio comunale, accessibile dall'App “Municipium” messa a disposizione dall'Ente.

Per quanto riguarda il materiale informativo è stata effettuata una divulgazione capillare pubblicitaria su tutto il territorio comunale e all'interno di luoghi sensibili, al fine di diffondere una cultura del mutuo aiuto sempre più estesa.

In riferimento alla segnaletica stradale, sono stati acquistati e posizionati cartelli di indicazione delle postazioni ove sono stati posizionati i DAE e si è proceduto a comunicare alle Forze di soccorso e di Polizia la mappatura dei medesimi dispositivi.

Una importante implementazione del progetto è rappresentata dell'affidamento alla Croce Rossa Italiana-Comitato di Città di Castello (tenuto conto anche delle esigenze rappresentate all'Amministrazione comunale dalle Associazioni detentrici dei DAE) del servizio di verifica periodica, del corretto funzionamento dei DAE presenti sul territorio comunale, di cui l' Amministrazione risulta proprietaria o per i quali abbia sottoscritto apposita convenzione di gestione con i soggetti proprietari e/o detentori. Ciò rappresenta un monitoraggio standardizzato di tutti i defibrillatori presenti nel territorio.

“Educare i cittadini verso la cultura dell'utilizzo dei defibrillatori è uno degli obiettivi della nostra Amministrazione – dice la vicesindaco responsabile del progetto - Dopo aver formato tutto il Corpo di Polizia locale, i farmacisti delle Farmacie Comunali e alcuni dipendenti dell'Ente su base volontaria, proseguono i corsi destinati agli umbertidesi e li invitiamo tutti a partecipare. Con Umbertide Cadioprotetta, uno dei progetti di cui vado maggiormente orgogliosa. si vuole dare un vero e proprio stimolo nei confronti di buone pratiche di prevenzione che possono salvare la vita di tante persone. Per questo i corsi messi a disposizione dal Comune di Umbertide in collaborazione con la Croce Rossa Italiana vanno nella direzione di formare cittadini coscienti e preparati in caso di emergenza”.

Redazione
© Riproduzione riservata
22/09/2022 14:35:02


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Coronavirus in Toscana: 1.514 i nuovi casi con età media di 53 anni >>>

Coronavirus in Toscana:1.883 nuovi casi con 50 anni di età media >>>

Orcese Fdi Valtiberina: "Un risultato elettorale storico che ci dà una grande responsabilità" >>>

"Valtiberina: la diga di Montedoglio non sia prigioniera di burocrazia e rimpalli di responsabilità" >>>

Veneri-Chieli: “Verrà costituito un tavolo di consultazione per Eaut” >>>

Arezzo: “La giunta intervenga per risolvere i disservizi del trasporto pubblico locale” >>>

Città di Castello: interrogazione di Mancini (Lega) sulla strada di San Pietro a Celle >>>

Arezzo, torna il “Parcheggio Consapevole”: accessi alle scuole più liberi e più sicurezza >>>

Allerta meteo in Valtiberina, le raccomandazioni dalle autorità >>>

Benessere animale, Coldiretti ed ARA ne parlano con gli allevatori a Sestino >>>