Notizie Locali Economia

Arezzo, nuovi strumenti per risolvere le crisi di impresa

Giovedi’ 30 marzo il convegno di Confartigianato

Print Friendly and PDF

"C'è uno strumento in più per risolvere le crisi di impresa, ma è necessario informare le nostre aziende sulla nuova occasione introdotta dall’Istituto della composizione negoziata della Crisi d’Impresa". Il presidente provinciale di Confartigianato imprese Maurizio Baldi (nella foto) interverrà all'iniziativa dal titolo: “La composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa” che si terrà giovedì 30 marzo dalle ore 17.30 alle ore 19.30 presso la sede provinciale di Via Tiziano.

La legge si propone di divulgare le nuove norme connesse alla composizione della crisi con un taglio concreto, in modo da poter rappresentare agli imprenditori presenti quali debbano essere i corretti comportamenti organizzativi, idonei a captare i segnali di difficoltà ed eventualmente accedere alla procedura di negoziazione cui ha fatto seguito la piattaforma unica nazionale sulla composizione, il concordato semplificato e l’obbligo di segnalazioni per l'anticipata emersione della crisi. “Secondo la nuova normativa – sottolinea Baldi - un’impresa, di qualunque dimensione sia piccola, media che grande, a prescindere dal tipo di contabilità adottato, quando si trova in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza e risulta ragionevolmente perseguibile il suo risanamento, può chiedere la nomina di un esperto al Segretario Generale della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’impresa”, sottolinea Baldi

L’esperto di negoziazione, intervenendo, senza assumere alcun controllo gestorio che resta sempre in capo all’imprenditore, “cercherà di riportare l’azienda in equilibrio tramite accordi con i creditori ed individuando un piano di ristrutturazione idoneo a permettere la prosecuzione dell’attività”, aggiunge Baldi.

Tra i relatori dell'incontro il professore Eros Ceccherini.

"L’esperto agevola le trattative tra l’imprenditore, i creditori ed eventuali altri soggetti interessati, al fine di individuare una soluzione per il superamento delle condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario, anche mediante il trasferimento dell’azienda o di rami di essa, oppure se vi sono le condizioni l’accesso al concordato semplificato", sottolinea Ceccherini.

"L’imprenditore - conclude Ceccherini - conserva, nel corso delle trattative, la gestione ordinaria e straordinaria dell’impresa".

Tra i relatori dell'incontro anche Silvia Peruzzi, team members BCG Business Consulting Group e il Presidente di Expertas Stefano Mannini che presenterà un prodotto assicurativo specifico per questa casistica.

Redazione
© Riproduzione riservata
28/03/2023 14:26:59


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Auto: l’usato riconquista l’Umbria e torna nel 2023 con il segno positivo >>>

Agricoltura, 29 bandi da 245 milioni: approvato cronoprogramma 2024 dalla Regione Toscana >>>

Caos smaltimento rifiuti verdi "I centri specifici Nelle vallate scarseggiano" >>>

Consorzio Vino Chianti, gennaio in crescita del 21 per cento >>>

Ferrer Vannetti è il nuovo presidente di Confartigianato Imprese Toscana >>>

Prezzi bassi e folli UE: Coldiretti Arezzo prosegue gli incontri con le imprese agricole >>>

Risultati positivi nel 2023 per la Banca di Anghiari e Stia >>>

Apicoltura, novanta professionisti riuniti a Umbertide per sviluppare la loro attività >>>

Stalle piene: crolla la richiesta di Chianina >>>

Per l’Alta Valle del Tevere un’agenda comune in ambito turistico, culturale ed economico >>>