Economia L'Esperto

Bonifico istantaneo: ecco cos’è e come funziona

Quali sono i costi e la differenza tra vari Istituti bancari

Print Friendly and PDF

Sappiamo bene che se decidiamo di effettuare, per esempio, un bonifico dalla nostra home banking possono essere necessari uno o più giorni lavorativi prima che la somma possa essere accreditata sul conto corrente del destinatario. Grazie al Sepa Instant Credit Transfer meglio conosciuto come "bonifico istantaneo" il denaro potrà essere accreditato nel giro di pochi secondi.

Di cosa si tratta

Facendo un piccolo passo indietro ricordiamo che Sepa è l'acronimo di Single Euro Payments Area che identifica l'Area Unica dei Pagamenti in Euro, "l’area in cui il cittadino, l’impresa, la Pubblica Amministrazione e ogni altro operatore economico possono effettuare e ricevere pagamenti in euro secondo regole, procedure operative e prassi di mercato uniformi", spiega la Banca d'Italia. Con il metodo istantaneo, in pratica, i soldi vengono ricevuti immediatamente: il sistema è operativo già dal 2017 per i Paesi che fanno parte del Sepa ma sta diventanto molto più utilizzata negli ultimi e rappresenta più del 10% (quasi 14%) delle transazioni di bonifico. Le operazioni possono essere effettuate in qualsiasi giorno lavorativo e sono operative h24.

Quanto si paga

L'importo massimo che si può versare è pari a 100mila euro, oltre questa cifra la transazione verrà rifiutata. Il consumatore deve però sapere che il privilegio di trasferire denaro in pochi secondi non è un servizio gratuito: la comissione richiesta varia da banca a banca con una forbice che va da un euro fino a un massimo di 25 euro. È chiaro che i costi maggiori si pagheranno anche in base al Paese verso il quale viene effettuato il bonifico.

Il Registro dei Partecipanti consente di sapere tutti i Paesi aggiornati alla data del 10 marzo 2023: non tutti gli Istituti bancari, però consentono di effettuare bonifici istantanei. Come ricorda il Corriere, poi, in Italia il tetto massimo di trasferimento può variare da 5mila euro a operazione a 30mila, altri hanno invece disposto il limite alle quantità giornaliere. E poi, rispetto al bonifico tradizionale che può essere bloccato, in quelli istantanei l'operazione non potrà essere revocata.

Quali sono i punti di forza

Oltre che per comodità, il bonifico istantaneo può essere conveniente soprattutto se il servizio avesse una commissione molto bassa e vantaggiosa. L'European Payments Council spiega che "hanno potenzialità di sviluppo nei segmenti person-to-person e person-to-business in contesti in cui il contante e gli assegni sono attualmente ampiamente utilizzati. Possono ridurre i costi di gestione del contante e degli assegni, che sono i mezzi di pagamento più costosi a livello dell'intera economia. Facilitano ulteriormente i pagamenti di commercio elettronico e mobile".

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
02/04/2023 17:55:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

Il debito pubblico si appresta a raggiungere una cifra "spaventosa" >>>

Benefici fiscali e rendimenti: cinque tipoligie per scegliere la polizza vita >>>

Arriva il registro per gli affitti brevi >>>

Fanno più debiti gli uomini o le donne? Il dato ufficiale che fa chiarezza >>>

A caccia di detrazioni per le spese sanitarie. Come e quali scaricare >>>

Fondo pensione, come sfruttare al meglio le linee garantite >>>

Cedolare secca con aliquota al 26%, le istruzioni dell'Agenzia Entrate >>>

Btp Valore, ecco perché conviene acquistarlo >>>

Fisco: in arrivo la revisione di Irpef e Ires >>>

Pensioni, Quota 96,7 in scadenza: requisiti, come funziona e come fare domanda >>>