Notizie Locali Attualità

Montedoglio a quota 388, due stagioni in una per il collaudo finale

Raggiunta la quota programmata per la prossima primavera. Via anche la stagione irrigua

Print Friendly and PDF

Due stagioni in una. Montedoglio supera ogni record, complici anche le abbondanti piogge degli ultimi giorni. È stata toccata quota 388 metri sul livello del mare, equivalente a circa 110 milioni di metri cubi di acqua invasata, che attualmente è la massima autorizzata in fase di collaudo. Dovrà rimanere a questo livello per almeno 15 giorni, così da chiudere il primo step del collaudo. Tutta l’acqua in più viene rilasciata sul fiume Tevere. Dallo scorso 15 maggio, inoltre, è iniziata la stagione irrigua. Aver guadagnato una stagione consente all’Ente Acque Umbre Toscana di poter immagazzinare su Montedoglio, dal prossimo autunno, tutta l’acqua necessaria per portarlo alla quota massima di 393,50 pari a 145 milioni di metri cubi.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/05/2023 11:39:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Livello record per Montedoglio da dopo il crollo: oggi sfiora i 390 metri >>>

La Cappella degli Oddi di Perugia restaurata grazie all’Art Bonus >>>

La ciclovia Fossato di Vico – Umbertide diventa realtà >>>

Pomeriggio a Sansepolcro per il Vescovo Andrea Migliavacca >>>

Tra ricordi e ritratti: Moira Lena Tassi rivive l'emozionante incontro con Paola Gassman >>>

Civitella, il 25 aprile la presenza di Sergio Mattarella e del Ministro Guido Crosetto >>>

Valtiberina sismica: ma sotto i nostri piedi in Alta Valle del Tevere cosa c’è? >>>

Vinti 20mila euro a San Giustino al 10eLotto >>>

Caprese Michelangelo a Striscia la Notizia con i “Bringoli di farina di castagne antispreco" >>>

"Anghiari diventi luogo di pace": la Reliquia di San Francesco è al suo posto >>>