Economia L'Esperto

Buste paga, quanto aumentano nel 2024

Prevista una crescita del 3,7% per i budget salariali

Print Friendly and PDF

Il salario è una delle tematiche più sentite in Italia. La necessità è quella di trovare delle soluzioni che rendano soddisfatti lavoratori e imprese e che non incentivino fenomeni penalizzanti per il mondo del lavoro del Belpaese come la fuga di cervelli. Un terzo delle organizzazioni lavorative ha effettuato interventi specifici per accrescere il proprio employer branding, ovvero quell'insieme di attributi e qualità, spesso intangibili, che definisce l'identità dell'organizzazione come luogo di lavoro, evidenziandone le caratteristiche che li distinguono rispetto ai propri competitor. Ecco le possibili novità italiane per il 2024.

Le buste paga

Per il prossimo anno le stime in merito alle buste paga sono positive e prevedono crescite ulteriori. Uno dei fattori preponderanti sarà dovuto alla possibilità di un rallentamento dell’inflazione. La crescita dell’aumento dei prezzi sta causando grosse mancanze e, di conseguenza, alcune aziende hanno già scelto di incrementare il valore delle buste paga nell’ottica di supplire alla questione. Secondo l’ultima edizione del Salary Budget Planning report, il quale prende in considerazione 700 tra le più grandi aziende, Wills Tower Watson, la società multinazionale britannico-statunitense che si occupa di gestione del rischio, brokeraggio assicurativo e consulenza aziendale, sostiene che il prossimo anno i budget salariali dei dipendenti italiani aumenteranno del 3,7% Nel 2023 la crescita in questione è stata del 3,9% mentre nel 2022 l’incremento era del 3,3% e del 2,4% nel 2021.

Le previsioni

Secondo il report per il 2024 è possibile effettuare una previsione particolarmente positiva e che supera le prospettive degli ultimi dieci anni. Questo fattore è possibile anche grazie agli sforzi che diverse aziende stanno mettendo in atto per cercare di essere competitive all’interno di un mercato del lavoro instabile. Attualmente la differenza tra crescita retributiva e inflazione è negativa ma il 2024 offre buone prospettive. L’ad di WTW, Edoardo Cesarini, ha affermato in merito alla questione: “Le aziende che hanno una chiara strategia retributiva e una buona comprensione dei fattori che la influenzano avranno più successo nell’attrarre e trattenere i dipendenti, stando al passo con un ambiente in evoluzione in cui le certezze del passato non sono più valide”.

L’inflazione e le difficoltà

La pressione inflazionistica è un fattore da non sottovalutare per quanto riguarda i budget salariali. Secondo tre quarti dei datori di lavoro italiani intervistati, ovvero il 70% circa, il tasso di inflazione è una grossa problematica che frena gli incrementi degli stipendi. Un altro fattore preponderante, per il 53,8% degli imprenditori, è quello legato al timore che il mercato del lavoro possa irrigidirsi. La recessione economica, le aspettative dei dipendenti e la gestione dei costi impattano invece meno sulle modifiche al budget salariale. Un’altra difficoltà particolarmente diffusa secondo le aziende riguarda l’essere attrattivi e trattenere i dipendenti all’interno dell’azienda.

Notizia tratta da ilgiornale.it
© Riproduzione riservata
04/08/2023 21:44:43


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

Fanno più debiti gli uomini o le donne? Il dato ufficiale che fa chiarezza >>>

A caccia di detrazioni per le spese sanitarie. Come e quali scaricare >>>

Fondo pensione, come sfruttare al meglio le linee garantite >>>

Cedolare secca con aliquota al 26%, le istruzioni dell'Agenzia Entrate >>>

Btp Valore, ecco perché conviene acquistarlo >>>

Fisco: in arrivo la revisione di Irpef e Ires >>>

Pensioni, Quota 96,7 in scadenza: requisiti, come funziona e come fare domanda >>>

Come si divide l'eredità in assenza di testamento e quando è fondamentale >>>

Assicurazione sulla vita ma non solo: come scegliere la polizza più vantaggiosa >>>

Energia, prezzi come a giugno 2021 ma bollette più care di 330 euro >>>