Notizie Locali Altre notizie

Porta Sant'Andrea: I cento anni di Margherita Gallorini

Ha visto tutte le Giostre del Saracino dal 1931

Print Friendly and PDF

Ieri (martedì 31 ottobre) la socia onoraria di Porta Sant’Andrea Margherita Gallorini, per tutti la signorina Margherita, ha compiuto il secolo di vita. In occasione di questa straordinaria ricorrenza una delegazione del Quartiere, composta dal rettore vicario Gianni Sarrini assieme a Massimo e Saverio Pelagatti, è andata a fargli gli auguri alla Casa di riposo dove tuttora si trova.

La famiglia Pelagatti ha portato con sé la campana che, per cinquantacinque anni, ha suonato l'ingresso dei dipendenti in ditta e la fine dei lavori mentre il Quartiere ha donato un mazzo di fiori, naturalmente biancoverde. La signorina Margherita non si è smentita: si è fatta trovare con il fazzoletto biancoverde al collo (quello con cui ha lasciato scritto di voler essere sepolta) e si è commossa quando ha capito che c'era la famiglia Pelagatti e il Quartiere di Porta Sant’Andrea: "voi siete del Sant’Andrea - ha detto- quelli veri, quelli puri, grazie grazie!"

Margherita era davvero felicissima. – commenta Gianni Sarrini - mi sono commosso quando ci ha riconosciuto. La prima immagine che ricordo sempre di lei è elegante, con i guanti bianchi e in vestito biancoverde e gli immancabili occhiali scuri al momento della benedizione del Quartiere in piazza Sant’Agostino. Ringrazio le suore di Santa Elisabetta, i familiari e soprattutto Mario Quercioni per aver organizzato questo bel momento.”

Nata il 31 ottobre del 1923, Margherita Gallorini ha assistito alla prima Giostra nel 1931 lungo via Seteria e fino a qualche anno fa andava sempre in piazza con il suo vestito biancoverde, per poi seguirla in televisione. Grande tifosa dell’Arezzo e della Juventus ha sempre seguito le vicende sportive sui giornali fintanto che la vista glielo ha permesso. Nel 1939 entrò a lavorare nella ditta di recupero stracci acquisita nel 1944 dalla famiglia Pelagatti, in via Ser Gorello, dove rimase fino al 1999 quando di chiusura dell’attività; nel 1989 è stata la prima donna aretina a ricevere dal Presidente della Repubblica la nomina di Maestro del lavoro.

Tesserata biancoverde da sempre, l’assemblea dei soci la nominò socia onoraria nel 2004. Nell’occasione ricordò che, quando Enzo Piccoletti aveva il negozio fuori Porta Trieste, si fermava sempre a parlare di Giostra. Fino a qualche anno ha sempre partecipato alle niziative di Porta Sant’Andrea, alle cene propiziatorie e della Vittoria, ricordando fatti e aneddoti del passato, compreso quelli ante guerra. Buon compleanno signorina Margherita!

Redazione
© Riproduzione riservata
01/11/2023 12:46:51


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Nizza, Cape Town e Agrigento: tre trasferte importanti per gli sbandieratori di Arezzo >>>

Il nuovo presidente della della C.Ri.C.di Ponte Buriano-Cincelli é Antonio Rauti >>>

Pioggia di premi per i cuochi aretini ai Campionati della Cucina Italiana >>>

Nasce ad Arezzo l'associazione "Aretini Rampanti" >>>

IT-alert: il nuovo sistema di allarme pubblico è operativo per quattro tipologie di rischio >>>

L'inverno 2023 è il più caldo registrato in tutta la Toscana >>>

Anghiari protagonista di "Paesi e Paesaggi" a Striscia la Notizia >>>

Nomina Rotariana di grande prestigio per l’aretino Alberto Papini >>>

Cinquanta dipinti per l’ospedale San Donato di Arezzo >>>

Nuovi operatori socio sanitari: a Sansepolcro la consegna degli attestati >>>