Notizie Locali Attualità

Aboca, al via il Progetto Mandorlo: “un albero per ogni nuovo nato in azienda”

Venti piante posate questa mattina nella sede della healthcare company

Print Friendly and PDF

Venti alberi sono stati piantati questa mattina presso la sede di Aboca in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero. Un albero per ogni nuova vita: questo, in sintesi, il Progetto Mandorlo avviato oggi dalla healthcare company con sede a Sansepolcro. Un’idea per omaggiare la genitorialità dei dipendenti dell’azienda all’arrivo di un nuovo nato o di una nuova nata.

20 alberi, tanti quanti i bambini e le bambine “nati in azienda” a partire dallo scorso giugno, mese in cui è stato varato il progetto. Olmo campestre, ciliegio, acero di riccio, sorbo, cerro e altre specie tipiche del nostro territorio: tutte le piante posate sono state contrassegnate da targhette identificative, ciascuna  con il nome del neonato a cui l’albero è dedicato. Perché “Progetto Mandorlo”? La scelta del nome non è casuale: si tratta infatti del primo albero che sboccia in primavera, ed è considerato segno di rinascita e rinnovo della natura. La mandorla è inoltre simbolo di fecondità, e in molte culture è addirittura associata alla nascita del mondo. Infine, l’olio di mandorle è un prodotto dalle molte proprietà, utile anche in gravidanza e durante il periodo dell’allattamento.

Il Progetto Mandorlo nasce tanto per festeggiare la Giornata Nazionale dell’Albero quanto per celebrare la maternità e la paternità dei propri collaboratori.

“Piantiamo un albero perché ogni nuova nascita è un momento di festa per noi” – ha spiegato al momento della posa degli alberi Valentina Mercati, vicepresidente Aboca - “Nel momento in cui il tasso di natalità in Italia tocca i minimi storici e molte donne si trovano costrette a vedere maternità e lavoro come alternative non conciliabili, vogliamo invece festeggiare la crescita delle famiglie che compongono la grande famiglia di Aboca. È un’occasione per ricordare a tutti coloro che lavorano con noi che la scelta di mettere al mondo una nuova vita può essere, da ogni punto di vista, pienamente sostenibile”.

Per ogni dipendente, al momento della nascita del proprio figlio o figlia, è inoltre previsto un premio sotto forma di credito welfare da poter convertire in beni e servizi, oltre a una box contenente prodotti Aboca e pubblicazioni Aboca Edizioni dedicate alla salute dell’infanzia.

Il Progetto Mandorlo avrà cadenza annuale, e sarà celebrato in corrispondenza della Giornata Nazionale dell’Albero. Anche se simbolica, la posa degli alberi si sposa perfettamente con la filosofia dell’azienda: Aboca infatti coltiva tra Valtiberina e Valdichiana oltre 1700 ettari in regime di agricoltura biologica, da cui ricava le materie prime che costituiscono dispositivi medici a base di sostanze vegetali e integratori 100% naturali. In tutta la filiera produttiva adotta un approccio “rigenerativo” grazie a pratiche che consentono di aumentare la biodiversità dell’ecosistema. Grazie a questo progetto, così, anche i nuovi nati e le nuove nate contribuiranno ogni anno a far crescere un vero e proprio bosco nel giardino all’ingresso dell’azienda.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/11/2023 14:01:14


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Vinti 117mila euro al Superenalotto in una ricevitoria di Gubbio >>>

Sicurezza ad Arezzo, Ghinelli: "A breve saranno attivate altre 93 telecamere" >>>

Montedoglio, scatta la stagione irrigua e saracinesche aperte per tutta l'estate >>>

Varato il nuovo impalcato del cavalcavia in E45 a Promano: la riapertura a luglio >>>

Gregorio Boriosi di Città di Castello inserito fra le 7 migliori carbonare al mondo >>>

E’ vivo l’ideale di libertà per il quale si è battuto Venanzio Gabriotti >>>

Lavori alle scale mobili di Arezzo >>>

Educazione stradale: la polizia locale di Città di Castello sale in cattedra >>>

Penna, taccuino e candeline: festa a sorpresa per i 70 anni del collega Paolo Puletti >>>

Anghiari, residenza assistita La Ripa: in cerca di una soluzione per cinque ospiti >>>