Notizie Locali Politica

Turismo, Giani e Marras: “Continua il lavoro per confermare Toscana tra mete più richieste”

Bene città d’arte, campagna e montagna. Meno bene le destinazioni balneari

Print Friendly and PDF

Buona, senza però riuscire ancora a toccare i livelli pre-pandemia, la crescita dei flussi turistici in Toscana nei primi otto mesi del 2023. Secondo la rilevazione di Irpet il contributo maggiore proviene dal mercato internazionale. Inferiore è quello del mercato europeo, in calo quello nazionale. In Toscana bene città d’arte, campagna e montagna. Meno bene le destinazioni balneari.

“Partirei dal dato totale – ha commentato il presidente Eugenio Giani -, che evidenzia un +5,3% rispetto al 2022. Non siamo ancora ai livelli del 2019 ma ci siamo avvicinati molto. La stima positiva poggia sopratutto sul grande traino del turismo straniero, soprattutto con la riapertura dei mercati orientali, e sulla tenuta di quello europeo. L’elemento che invece preoccupa è quello legato al calo del mercato interno. Molto bene città d’arte e mete collinari e montane. Meno bene il mare, ed è su questo comparto, che ha sempre tradizionalmente rappresentato un punto di forza per la Toscana, che dovremo concentrare il nostro lavoro in prospettiva, per rendere più competitive le nostre destinazioni e metterle in condizione di fronteggiare la concorrenza di altre località che si affacciano sul Mediterraneo. Il lavoro portato avanti in questi anni insieme ad operatori, associazioni e agenzie regionali – ha concluso - prosegue, anche rispetto alla ridefinizione e sviluppo di determinati prodotti turistici, per cercare di assecondare le richieste del mercato e continuare a fare della Toscana una delle mete più richieste”. 

Secondo l’assessore a economia e turismo Leonardo Marras, “l'aggiornamento di Irpet sui dati dei primi 8 mesi dell'anno conferma la tendenza che già sapevamo essere in atto. I numeri crescono, grazie soprattutto al turismo straniero. Altre dinamiche, negative, sono purtroppo confermate: calo delle presenze italiane e toscane e, per quanto riguarda i mesi estivi, di quelle europee ed in particolare dalla Germania. Su alcuni fattori esterni, come l'aumento generalizzato dei prezzi e le dinamiche geopolitiche internazionali, è difficile immaginare un intervento diretto o una rapida inversione di tendenza; su altri abbiamo il dovere di intervenire per recuperare il terreno perduto. Penso in particolare – ha aggiunto - all’organizzazione dell’offerta, che deve essere messa in condizione di utilizzare al massimo le potenzialità delle nuove tecnologie, ma anche ad alcune modifiche necessarie delle normative attuali, che probabilmente non rispondono più al mutato scenario della domanda. Il nostro sistema turistico ha già mostrato in passato, con una rapida ripresa post-Covid, le sue capacità di resilienza. Sono convinto che anche stavolta sapremo cogliere le opportunità per migliorarci e consolidare la nostra leadership in Italia”.

Redazione
© Riproduzione riservata
21/11/2023 19:07:00


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Auditorium di Santa Chiara a Sansepolcro, via ai lavori di manutenzione straordinaria >>>

Nuovo stadio ad Arezzo: le parti si sono incontrate in Comune >>>

CasentinoApp: i numeri di un grande successo >>>

Sansepolcro: proposta di cittadinanza onoraria a Franco Alessandrini >>>

“Silenzio totale sul San Donato alla presentazione del PAV. Un affronto alla città” >>>

E’ boom di iscritti nei nidi gestiti dell’Unione dei Comuni del Casentino >>>

Città di Castello modello di città senza barriere fisiche e culturali nei confronti della disabilità >>>

Casentino da record in ambito turistico >>>

Piazza Giotto di Arezzo: presentato il nuovo progetto >>>

Rinnovato il patto di gemellaggio fra il comune di San Giovanni Valdarno e la città di Corning >>>