Salute & Benessere Malattie

Infarto intestinale: le cause, i sintomi e il trattamento

La diagnosi e il trattamento devono essere repentini

Print Friendly and PDF

L'infarto intestinale è una rara e grave condizione caratterizzata da una riduzione o dall'interruzione del flusso di sangue all'intestino tenue oppure al colon. Le conseguenze dell'ischemia sono variabili. Si va, infatti, dal dolore a lesioni gravi e permanenti. Può avere carattere acuto o cronico.

Nel primo caso, poiché l'interruzione del flusso sanguigno avviene all'improvviso, è necessario intervenire in maniera tempestiva con un intervento chirurgico. Nel secondo caso, invece, l'operazione non è necessaria, fermo restando la precocità del trattamento. Ma quali sono le cause e i sintomi di questa problematica che interessa soprattutto i soggetti con più di 60 anni? Scopriamolo insieme.

Le cause dell'infarto intestinale

L'infarto intestinale può verificarsi per svariati motivi. Abbiamo dunque:

  • Cause occlusive di origine venosa: l'occlusione parziale o totale di una vena può dipendere da malattie neoplastiche, infiammatorie addominali (pancreatite, diverticolite, appendicite), ipertensione portale
  • Cause occlusive di origine arteriosa: l'occlusione parziale o totale di un'arteria può dipendere da aterosclerosi, fibrillazione atriale, endocardite settica
  • Cause non occlusive: infezioni locali, grave ipotensione, infarto del miocardio, insufficienza cardiaca, forte stress emotivo, abuso di droghe come amfetamine e cocaina, alte dosi di farmaci vasocostrittori.

I sintomi e la diagnosi dell'infarto intestinale

Il sintomo tipico dell'infarto intestinale è il dolore addominale (si verifica nel 75-80% dei casi) localizzato in un qualsiasi punto della pancia. Solitamente compare dopo aver mangiato e si associa ad una marcata tensione addominale. L'algia, inoltre, è spesso accompagnata da nausea, vomito e diarrea.

Nei casi acuti si verifica anche una perdita di peso dovuta al malassorbimento dei nutrienti o alla riduzione del senso della fame. Altre manifestazioni includono: febbre, tachicardia, peritonismo, meteorismo, atonia intestinale, sangue nelle feci e perdite ematiche dall'ano.

Se il paziente accusa un dolore alla pancia improvviso e presenta altresì fattori di rischio per infarto e trombosi, deve essere prontamente monitorato dal medico di famiglia o dallo specialista. La diagnosi di infarto intestinale viene confermata da esami strumentali come la TAC addominale, la risonanza magnetica, l'angio-TAC o l'arteriografia convenzionale.

Il trattamento dell'infarto intestinale

In assenza di terapia, l'infarto intestinale evolve in peritonite o sepsi e causa il decesso del paziente in quasi il 100% dei casi. Si deve, dunque, intervenire in maniera tempestiva. Se la causa è un'occlusione vascolare, possono essere somministrati farmaci trombolitici e anticoagulanti. Se l'infarto è provocato da insufficienza cardiaca, ipotensione, eccessiva viscosità ematica, si deve intervenire per ripristinare un adeguato volume ematico e tono pressorio. Qualora la diagnosi sia tardiva, l'unico rimedio consiste nell'intervento chirurgico. Nel corso dello stesso i medici asporteranno i segmenti di intestino necrotici e ristabilizzeranno una circolazione sanguigna sufficiente.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
07/02/2024 19:33:09


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Malattie

Il colore delle urine ci dà informazioni importanti sulla nostra salute >>>

Disturbi alimentari: cause, tipologie e trattamento >>>

Marzo mese a rischio per la salute: arriva l’influenza B. Chi colpisce e i sintomi >>>

Cancro ai polmoni: 7 sintomi da non sottovalutare >>>

Disfunzione erettile e over: che cos’è e come affrontarla >>>

Infarto intestinale: le cause, i sintomi e il trattamento >>>

Colesterolo alto a 60 anni: quali cibi mangiare >>>

E’ in arrivo una nuova influenza, sarà la peggiore degli ultimi vent'anni >>>

Svolta storica nella lotta al tumore al seno, scoperto come spegnere le metastasi >>>

Ictus e ischemia cerebrale: quali differenze? >>>