Notizie Nazionali Cronaca

Catanzaro, falsa cieca da 21 anni: sequestrati 263mila euro

Lʼ84enne, che ci vedeva, denunciata per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato

Print Friendly and PDF

Pur essendo perfettamente in grado di vedere, sin dal 1998 percepiva la pensione e l'indennità di accompagnamento come "cieca assoluta". La donna, un'84enne di Catanzaro, è stata scoperta dalla guardia di finanza, che nei suoi confronti ha eseguito un sequestro di 263mila euro disposto dalla Procura: la somma, secondo l'accusa, è pari a quella indebitamente percepita negli ultimi 21 anni dalla falsa invalida. I finanzieri, dopo svariati appostamenti effettuati nell'hinterland di una cittadina collinare catanzarese, sono riusciti ad accertare che la donna, denunciata per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, era perfettamente in grado di vedere ed addirittura di apporre la firma in uno spazio delimitato senza alcun ausilio ottico.

Notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
18/10/2019 14:33:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Coronavirus: Niccolò negativo al test >>>

Donna uccisa a coltellate nel Sassarese >>>

Teramo, madre muore investita da un’auto guidata dalla figlia 15enne >>>

Saluti romani al cimitero monumentale, condannati 11 neofascisti >>>

Mafia, il boss Graviano: “Messaggio a Berlusconi per ricordargli di rispettare i patti” >>>

Treno deragliato: indagato anche Ad di Alstom >>>

Roma, bloccata in un hotel l'americana ricercata per l'omicidio del marito >>>

L’appello dell’ambasciata: “Basta aggressioni ai cinesi in Italia” >>>

Oltre 100 mila metri cubi di ghiaccio precipitati sulla Brenva (Monte Bianco) >>>

La procura di Firenze chiede il rinvio a giudizio per i genitori di Renzi >>>