Opinionisti Valter Rossi

Nostalgia Abruzzese...

Ricordi del passato

Print Friendly and PDF

Quando frequentavo a Firenze l’Università tra i tanti amici che ho avuto compresi come compagni nei vari lavori che ho fatto per potere studiare ne vorrei ricordare uno che faceva “Economia Commercio”, abruzzese figlio di emigrati in America Stati Uniti. Un giorno con il fare umile delle persone che hanno conosciuto, come si diceva noi, il morso della vita mi chiese se potevo fargli un favore. In casa dei suoi si era sempre parlati con tanta nostalgia dell’Italia che avevano dovuto abbandonare e come stava dimostrate il fatto che il babbo aveva voluto che fosse venuto a Firenze e mi disse che erano arrivate due sue parenti a fargli visita dopo essere state in Abruzzo a vedere il paese in cui erano nati i loro genitori compreso e avrebbe avuto piacere di visitare la città. Lui non sapeva che li avevo visti insieme. Erano belle ragazze e gli dissi che non si doveva scusare per quello che lui definiva un disturbo che non sapeva come avrebbe potuto ripagare sottolineando che l’amicizia si scopre nel momento del bisogno. Le ragazze obbedienti alle sue direttive, mi seguirono nell’itinerario che avevo scelto tenendo presente il tempo a disposizione che mi aveva richiesto il mio amico. Ricordo che per gentilezza nei confronti del mio amico le invitai in un bar per offrire qualcosa aloro piacimento e scelsero un cappuccino e in dialetto abruzzese mi fecero capire che in questa nostra specialità ne avevano sentito parlare molto in casa dai loro famigliari anziani. Mi sorprese il fatto che avessero rotto il ghiaccio visto che fino a quel momento mi avevano ascoltato ma non avevano fatto alcuna domanda su quanto io avevo a loro illustrato, la sera ebbi la risposta sul loro silenzio che arrivò ridendo come se avesse incontrato per strada un nostro comune amico che avrebbe potuto ben definire il re delle barzellette. Alla mia domanda sul motivo di quella felicità la risposta fu che al rientro le sue parenti quale amico italiano come guida avesse loro assegnato visto che per seguire il mio italiano in vita loro non avevano mai  tanto faticato ed era molto poco quello che avevano capito. Ridemmo insieme pensando a quanto anch’io avessi faticato che avevo fatto l’esame di dialettologia, per capire amici della mia stessa regione se parlavo il loro linguaggio stretto sottolieando il suo preziosissimo il mio amico che chiuse ridendo dandomi pacche sulle spalle dicendo che non avevo chiesto se avevo fatto loro qualche proposta e che cosa avevano capito visto certo linguaggio noi italiani lo pensiamo universalmente. Non saprò mai se lui fece domande in proposito visto che il giorno dopo erano partite per l’Abruzzo dove con i parenti in Italia si erano capite.

Redazione
© Riproduzione riservata
30/01/2020 09:19:53

Valter Rossi

Romagnolo doc, ex insegnante al liceo scientifico Augusto Righi di Cesena, nato a Bagno di Romagna e laureato in lettere moderne all’Università di Firenze e in sociologia ad Urbino. Nel 1982 ha usufruito di una borsa di studio dell’Unione Europea, sulla Geografia Economica svoltosi a Berlino in Germania. In collaborazione con l’ANED ha curato la testimonianza sul passaggio del fronte in Romagna e sulla vita dei militari nei campi di concentramento. Assessore dal 1980 al 1985 a Urbanistica e Cultura del Comune di Bagno di Romagna e vice Presidente delle ex Comunità Montana Cesenate. Autore di diversi libri, ha pubblicato: La Memoria e la Speranza, Generazione Superstite, Donne Schizzate e storia di San Silvestro in Fontechiusi. La sua ultima opera: Taccuini di Viaggio.. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Valter Rossi

Poesia: "Un virus incoronato" >>>

Il ruolo dell’esercito nei servizi interni in questa epidemia >>>

La severità con i libri >>>

BINO’ ricordi d’infanzia >>>

C’era una volta la nostalgia del migrante ed emigrante >>>

Nostalgia Abruzzese... >>>

Cambiare >>>

L'amicizia... >>>

La memoria degli uomini e la natura >>>

La globalizzazione delle vacanze >>>