Notizie Nazionali Cronaca

Coronavirus: per il terzo giorno consecutivo scende il numero dei nuovi contagi

I morti sono 604. L’Iss: è iniziata la discesa

Print Friendly and PDF

I numeri del bollettino Covid spingono sempre più verso l’apertura della Fase 2. Scendono ancora i nuovi contagi, oggi 3.039, circa 550 meno di ieri. Ed è il terzo giorno di dati in discesa consecutivo. I nuovi attuali positivi, ricoverati o in isolamento domiciliare, scendono addirittura sotto quota mille, 880 in un giorno. Questo significa che i pazienti ricoverati nei reparti Covid ordinari sono 78 in meno e quelli in terapia intensiva ben 106. Si impennano i guariti, 1.555 in giorno, che portano il totale a oltre 24mila. Si contano ancora tanti morti, 604 in un giornata per un totale di 17.127 decessi da inizio epidemia. Ma anche in questo caso i dati sono in calo da due giorni. Con la morte di altri cinque professionisti, sale a 94 il numero complessivo dei medici che hanno perso la vita a causa del coronavirus. Anche gli infermieri pagano un alto tributo in termini di vite perse, 26 dall'inizio dell'epidemia. Ed è la categoria sanitaria con il maggior numero di positivi: il 52% di tutti gli operatori. Salgono intanto a 12.681 gli operatori sanitari contagiati dal nuovo coronavirus. Lo rende noto il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli, sulla base degli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità. 

«Finalmente sembra che si inizi a vedere una diminuzione del numero di nuovi casi: se lo mettessimo su una curva epidemica giorno dopo giorno ora, dopo una fase di plateau, sembra esserci una discesa dei nuovi casi». Così Gianni Rezza, direttore del dipartimento di Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss), ha detto in conferenza stampa, a Roma, dalla Protezione civile, sull'emergenza Covid19. «Siamo cauti ma la curva –  spiega –  tende a scendere in basso ed è un primo sospiro di sollievo. La situazione sembra migliorare come del resto avevano previsto i nostri modelli matematici, che prevedevano una riduzione del parametro R. Questo dato sembra confortare le stime e speriamo di assistere a una flessione, tenendo sempre a mente che questo virus rimarrà nella popolazione anche se calano i casi: non è però una 'tana libera tutti', non arriveremo a zero», ammonisce.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
07/04/2020 20:18:48


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Silvia Romano, prima uscita dopo la quarantena >>>

Coronavirus, il bollettino della Protezione civile: contagi e decessi bassi >>>

Open Arms, no al processo a Salvini >>>

Bocelli dona il plasma: “Ho avuto il Covid” >>>

Roma, multe fino a 500 euro per chi getta mascherine in strada >>>

Movida, il sindaco Sala: “Niente più alcolici da asporto dopo le 19 a Milano” >>>

Coronavirus: 300 nuovi contagi, 92 morti in 24 ore, 34 in Lombardia >>>

Tutti contro gli assistenti civici, anche il Viminale >>>

Coronavirus, da oggi i test sierologici per individuare gli asintomatici >>>

Tutti fuori, da Nord a Sud. Il ministro Lamorgese ai giovani: 'State attenti' >>>