Notizie Nazionali Cronaca

Coronavirus, 100 i medici morti per l'epidemia

Tra le vittime dottori in attività e pensionati richiamati al lavoro

Print Friendly and PDF

Raggiungono quota 100 i medici deceduti per l'epidemia di Covid-19. Altri 4 camici bianchi, informa la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), hanno infatti perso la vita. Sono i medici di famiglia Marzio Zennaro, Tahsin Khrisat, Mario Rossi e Samar Sinjab. Nel totale sono inclusi medici in attività, pensionati, pensionati richiamati al lavoro o che prestavano assistenza. Proprio oggi sono stati sbloccati gli incrementi contrattuali per i medici di famiglia, pediatri di libera scelta e specialisti ambulatoriali. Lo prevede il Dl imprese. "Al fine di corrispondere al maggior impegno richiesto ai medici convenzionati per garantire la continuità assistenziale durante l'emergenza in corso - si afferma - la norma anticipa gli effetti economici relativi all'Accordo collettivo nazionale 2016-18 previsti per la Medicina convenzionata". Ad oggi, si legge nel decreto, "nessuna delle tre categorie della Medicina convenzionata ha ricevuto tutti gli incrementi contrattuali previsti per il triennio 2016-18 dall'Atto di indirizzo approvato dal comitato di settore Regioni-Sanità il 9 luglio 2019". Si prevede dunque che ai medici venga riconosciuta "la differenza tra gli incrementi contrattuali già riconosciuti e garantiti per l'effetto degli accordi nazionali vigenti e il totale incrementale previsto per il 2018 dall'Atto di indirizzo". Gli effetti di tale norma però, precisa il decreto, "cessano se entro sei mesi dalla fine dell'emergenza l'accordo collettivo nazionale relativo alla Medicina generale e alla pediatria di libera scelta per la parte normativa non viene concluso secondo le procedure ordinarie". Inoltre – si legge nel decreto – i medici di famiglia dovranno garantire la "reperibilità a distanza per tutta la giornata, anche con l'aiuto del personale di studio, in modo da contenere il contatto diretto e limitare i rischi di contagio di medici e personale stesso". Per questo dovranno dotarsi di sistemi di piattaforme digitali per la teleassistenza. Le Regioni forniranno inoltre saturimetri, da distribuire ai pazienti, per la misurazione dell'ossigeno nei videoconsulti.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
09/04/2020 13:28:47


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Silvia Romano, prima uscita dopo la quarantena >>>

Coronavirus, il bollettino della Protezione civile: contagi e decessi bassi >>>

Open Arms, no al processo a Salvini >>>

Bocelli dona il plasma: “Ho avuto il Covid” >>>

Roma, multe fino a 500 euro per chi getta mascherine in strada >>>

Movida, il sindaco Sala: “Niente più alcolici da asporto dopo le 19 a Milano” >>>

Coronavirus: 300 nuovi contagi, 92 morti in 24 ore, 34 in Lombardia >>>

Tutti contro gli assistenti civici, anche il Viminale >>>

Coronavirus, da oggi i test sierologici per individuare gli asintomatici >>>

Tutti fuori, da Nord a Sud. Il ministro Lamorgese ai giovani: 'State attenti' >>>