Notizie Locali Economia

Arriva il Bacio al caramello salato, ultima creazione della Perugina

Il nuovo arrivato della linea Bacio è un modo per ravvivare il mercato da parte di Nestlè

Print Friendly and PDF

La Perugina presenta il Bacio al caramello salato, ultimo fiore all’occhiello della produzione dell’azienda umbra. Il cioccolatino è una nuova versione del Bacio, con ripieno di cioccolato al latte gianduia e granella di nocciola, all’esterno è caratterizzato da cioccolato al latte con caramello salato. Per ora si tratta di una limited edition, come spiegano da Nestlè che prepara un piano di comunicazione mirato e a un lancio importante. Il nuovo arrivato della linea Bacio è un modo per ravvivare il mercato, anche se i quantitativi da edizione limitata non hanno risvolti importanti sul piano occupazione, come si apprende da fonti sindacali. Il brand, intanto, dimostra una volta di più la sua capacità di innovazione: si tratta della sesta versione del Bacio. L’eventuale impatto positivo sulla produzione e quindi sull’occupazione della fabbrica di San Sisto di Perugia dipenderà dalla risposta del mercato

Redazione
© Riproduzione riservata
28/08/2020 09:53:34


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Covid, primi 37 milioni per il rilancio dell'economia umbra >>>

"Coprifuoco" delle 22: crollo di attività agricole e ristoranti per Coldiretti e Associazione Cuochi >>>

Nuova debacle di Sviluppo Toscana: portale in tilt per ore >>>

Falsi vini doc Bolgheri Sassicaia >>>

Somministrazione alimenti e ristorazione: nuova stretta per il contenimento del Covid-19 >>>

Nedo Baglioni è il nuovo presidente regionale dei fotografi di Confartigianato >>>

Confindustria Toscana Sud tra le prime 7 Confindustrie territoriali d’Italia >>>

L’Umbria si candida a cuore della filiera italiana del Luppolo >>>

Confcommercio Toscana: chiudere prima i locali non serve a fermare il Covid-19 >>>

La Chimet é l'azienda con il fatturato più alto in Toscana, la Italpreziosi occupa il terzo scalino >>>