Notizie dal Mondo Attualità

Biden tende la mano a Putin: “Incontriamoci in un paese terzo e discutiamo”

La lunga telefonata al leader del Cremlino

Print Friendly and PDF

Una mano tesa che pochi si aspettavano. Una telefonata a Vladimir Putin per ribadire «l'incrollabile impegno degli Usa verso la sovranità e l'integrità territoriale dell'Ucraina» ed esprimere «le preoccupazioni per l'improvviso rafforzamento russo nella Crimea occupata», ma anche e soprattutto per offrire al presidente russo un’occasione di confronto. «Biden ha proposto un incontro nei prossimi mesi in un Paese terzo per discutere l'intera gamma dei problemi che devono affrontare Usa e Russia» ha reso noto la Casa Bianca. 

Una mossa piuttosto a sorpresa calcolando che meno di un mese fa, il 18 marzo, il presidente americano in una trasmissione televisiva aveva definito Putin «un killer» lasciando chiaramente intendere la nuova strategia americana nei confronti della Russia, in totale discontinuità con quella tenuta dal suo predecessore alla Casa Bianca Donald Trump. Niente sconti a chi Biden ritiene essere stato responsabile di pesanti interferenze nella campagna elettorale a stelle e strisce.

Il presidente americano lo ha ribadito, nella telefonata di oggi. «Gli Stati Uniti agiranno fermamente in difesa dei loro interessi nazionali in risposta alle azioni di Mosca come le cyber intrusioni e le interferenze nelle elezioni», ha dichiarato. Ma uno spiraglio c’è. «I due presidenti», riferisce la Casa Bianca, «hanno discusso di perseguire un dialogo sulla stabilità strategica su diverse questioni di sicurezza emergenti e del controllo degli armamenti, partendo dall'estensione del Nuovo trattato Start». E Biden ha ribadito il suo obiettivo di costruire «una relazione stabile e prevedibile con la Russia coerente con gli interessi degli Usa».

A stretto giro la risposta di Putin: «Sia da parte americana sia da parte russa è stata espressa la volontà di proseguire il dialogo nei settori più importanti per la sicurezza mondiale: il che risponderebbe agli interessi non solo della Russia e degli Usa, ma di tutta la comunità internazionale». Lo riporta il Cremlino sul suo sito internet, aggiungendo che Biden ha invitato Putin al summit sul clima, che si terrà online il 22-23 aprile.

Nel frattempo, secondo quanto anticipato dal Washington Post, Biden dovrebbe anunciare il ritiro dei soldati dall'Afghanistan entro il 20esimo anniversario degli attacchi terroristici dell'11 settembre. Un’altro schiaffo alla politica estera dell’amministrazione Trump, che aveva fissato il ritiro al primo maggio in accordo con i talebani.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
13/04/2021 20:06:47


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Il principe Harry dona 1,5 milioni per i bambini africani >>>

Quanto sa Fauci sull'origine del Coronavirus in Cina? >>>

Covid, Pfizer e Moderna aumentano i prezzi dei vaccini per l'Ue >>>

Tutto pronto per il volo spaziale di Bezos e il suo originale team di bordo >>>

Madrid dedica una piazza a Raffaella Carrà >>>

Putin: si chiamerà “champagne” solo quello prodotto in Russia >>>

Il Gay Pride nel mondo, da Parigi a Los Angeles >>>

Ungheria, Orban: “La nostra legge non è contro i gay, non la ritiriamo” >>>

Trovato in Botswana il terzo diamante più grande del mondo >>>

Il summit Biden-Putin, riparte il dialogo Usa-Russia >>>