Rubrica Lettere alla Redazione

Pochi soldi alla nostra Sanità ma il sistema ha retto

Ora la politica si svegli e trovi la maniera di destinare risorse al sistema sanitario Italiano

Print Friendly and PDF

Scriviamo questa lettera in coppia e le chiediamo la cortesia direttore di non riportare i nostri nomi su queste poche righe. Siamo due medici, fortunatamente vicini alla pensione, stufi di vedere il nostro sistema sanitario depredato e spolpato di risorse indispensabili: prima di tutto quelle umane, ma anche tecnologiche. Nonostante la miopia della nostra politica, il nostro sistema sanitario ha retto durante l’emergenza Covid. Questo solo ed esclusivamente per merito di tutto il personale sanitario, medici e paramedici. Nessuno vuole passare per eroe, ma vi garantiamo che abbiamo lavorato in situazione pazzesche, sacrificando i nostri affetti e mettendo a repentaglio anche la nostra vita. Ora la politica si svegli e trovi la maniera di destinare risorse al sistema sanitario Italiano, perché i miracoli non sempre avvengono.

Con stima

Redazione
© Riproduzione riservata
12/07/2021 05:41:25


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Lettere alla Redazione

La verità sul progetto di Albiano ad Anghiari >>>

Grazie alla Società Balestrieri e ai cittadini di Sansepolcro >>>

Palio della Balestra Sansepolcro – Gubbio: 100° Palio per Mario Gherardi >>>

Giusto che i professori non vaccinati restino a casa...ma! >>>

Il futuro non può essere il reddito di cittadinanza >>>

Se vogliamo sconfiggere il Covid l'unico modo é vaccinarsi >>>

Un ricordo del dottor Ferdinando Scala >>>

Pochi soldi alla nostra Sanità ma il sistema ha retto >>>

Ma cosa combina Enrico Letta? >>>

"E' sempre peggio la situazione di via Citernese a San Giustino" >>>